Rieti, a Cantalupo Roberto Billi
fa il bis in occasione di Arterie

Venerdì 6 Settembre 2019 di Lorenzo Quirini
Roberto Billi

RIETI - Non poteva mancare la firma di Roberto Billi ad “ARTErie”, la rassegna di ipotesi espressive giunta alla XV edizione, con numerosi eventi a Catalupo fino a sabato.
Ben due serate da protagonista per il cantautore reatino, pronto ad impugnare la chitarra per entrare a far parte di una manifestazione cui lui stesso è affezionato e che si conferma come una realtà sempre più importante per il Centro Italia.

Stasera (venerdì 6 settembre ) un’esibizione da solista per Billi, che a partire dalle 23.30 porterà in Piazza Garibaldi i suoi pezzi più amati, tra cui  “Come quando fuori piove” e “L’Illusionista”; ripercorrendo anche la fortunata parentesi trascorsa coi Ratti Della Sabina, attraverso brani come “Lettera mai scritta”, “Il Clandestino” e “Il Sogno Del Menestrello”. Tre canzoni che, come emerge dai piccoli sondaggi svolti dallo stesso Billi, sono quelle che più mancano al pubblico, essendo rimaste per molto tempo fuori dalla scaletta.

Un live che anticipa quello di sabato, quando sul palco sarà protagonista Federica, talentuosa 17enne romana, accompagnata per l’occasione dallo stesso Billi alla chitarra. Un duo acustico che è frutto di un percorso artistico cominciato anni fa, che ha arricchito la giovane musicista, pronta a debuttare dal vivo con i suoi due inediti inglese, arrangiati a quattro mani con Billi.

“Ho cominciato a scrivere canzoni perché volevo comunicare agli altri il mio mondo ed il mio modo di vedere la vita. Dopo tanti anni ritrovarmi ancora qui a fare concerti, seguito da tanta gente, mi sembra davvero una specie di magia” conclude Billi, in attesa di poter nuovamente intrattenere il pubblico di ARTErie domani e dopodomani a Cantalupo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA