Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Assopan Lazio Nord sui rincari di pane e pasta: «Il Reatino resta con i prezzi tra i più bassi, ma futuro ritocco possibile»

Assopan Lazio Nord sui rincari di pane e pasta: «Il Reatino resta con i prezzi tra i più bassi, ma futuro ritocco possibile»
1 Minuto di Lettura
Martedì 15 Marzo 2022, 12:51

RIETI - «In questi ultimi giorni, a causa della guerra in Ucraina, si diffondono sulla stampa notizie di considerevoli aumenti dei listini di pane e pasta. La situazione è oggettivamente molto difficile per le imprese della panificazione strette tra aumenti dei costi delle materie prime e dell’energia del 100% e la necessità di ricavare una marginalità minima per coprire tutti i costi e retribuire gli investimenti», si legge nella nota Assipan Lazio Nord a firma del presidente Fabrizio Fiorentini.

«Secondo l’Ansa il prezzo al Kg. del pane varia tra i 2€ ed i 6 € con punte di 9 €. Nella provincia di Rieti il prezzo al pubblico del pane sciapo non supera i 2,50€ e siamo collocati tra le provincie con il prezzo più basso nonostante le principali voci di costo (lavoro, materie prime, servizi) siano uguali in tutta la Nazione. Certo è che se i prezzi dovessero continuare ad aumentare sarà inevitabile un ritocco dei listini».

© RIPRODUZIONE RISERVATA