Rieti, allarme rettili nelle vie della città:
quattro serpenti uccisi in poche ore

Nella foto i due rettili uccisi a Villa Reatina
di Emanuele Laurenzi
1 Minuto di Lettura
Lunedì 30 Maggio 2016, 20:30 - Ultimo aggiornamento: 31 Maggio, 10:58

RIETI - E' allarme rettili in città. In poche ore sono stati denunciati ben quattro avvistamenti di serpenti, con relativa uccisione, nelle vie della città: nessun pericolo per le persone, visto che si trattava di esemplari di biacco, la tipica biscia delle campagne reatine, ma molto spavento per i cittadini che si sono imbattuti nei rettli.

In un caso, relativo alla zona del cantiere di via Fratelli Tizi a Villa Reatina, due rettili sono stati uccisi da un passante. L'episodio ha fatto scattare la denuncia dei «Grilli Parlanti» di Rieti, che hanno inviato un esposto in Comune con tanto di documentazione fotografica. Gli altri casi sono stati segnalati in via Palmiro Togliatti, all'ingresso del Camposcuola, dove un rettile lungo 60 centimetri, proveniente dagli argini del Velino, in completo stato di abbandono, è stato ucciso dai giovani atleti che si andava ad allenare al Campo Scuola e all'incrocio tra viale Maraini e via Loreto Mattei.

In tutti i casi, ad avere la peggio sono stati i rettili, uccisi dai passanti o da chi se li è trovati davanti. Un segnale comunque preoccupante e un campanello d'allarme per lo stato di abbandono e incuria in cui versano molte zone di Rieti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA