Presentate le nuove maglie: prevale la tradizione e la storia cittadina Pietropaoli: «Omaggio all’Althea»

Presentate le nuove maglie: prevale la tradizione e la storia cittadina Pietropaoli: «Omaggio all’Althea»
di Luigi Ricci
2 Minuti di Lettura

RIETI - «L’accordo quadriennale tra Real Sebastiani Rieti e l’azienda di abbigliamento sportivo Errea di Parma oltre a dare lustro alla società è un ulteriore segnale di quanto sia proiettata in avanti la nostra programmazione». Ha esordito ieri così Roberto Pietropaoli, socio di riferimento del Real, durante la conferenza di presentazione della nuova sponsorizzazione tecnica.

Tre divise: una amaranto, una celeste e una bianca da scegliere a seconda delle maglie avversarie: “Personalmente – dice Pietropaoli – preferisco quella celeste coi bordi bianchi e rossi perché mi ricorda quella della gloriosa Althea del 1977-78 – che perse la semifinale scudetto contro i futuri campioni d’Italia di Varese ndr. – Ma è un mio gusto personale. Sono tutte belle, complimenti ai grafici della Errea”.

Nella seconda parte della conferenza Pietropaoli “senza alcuna polemica” ha annunciato che fin quando ci saranno concomitanze di gare con quelle della Npc,di fase a orologio o di playout, e visto che i tempi strettissimi della fase orologio e dei playoff del Real non consentono posticipi o spostamenti, la squadra giocherà a Valmontone, la cui tensostruttura è assai simile a quella del Gudini dove si allenano Ndoja e compagni, onde evitare complessi adattamenti da parte dei ragazzi di Alex Righetti a giocare al PalaSojourner, dove non si potranno allenare finché la stagione della Npc non sarà conclusa.

Infine sessun accenno al mercato, che chiude domani per la serie B, ma è imminente l’annuncio dell’ingaggio di una guardia.

Giovedì 6 Maggio 2021, 18:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA