Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

La Pro loco di Amatrice protagonista sul lungomare di Porto San Giorgio

La Pro loco di Amatrice protagonista sul lungomare di Porto San Giorgio
di Daniela Melone
2 Minuti di Lettura
Sabato 2 Luglio 2022, 17:22 - Ultimo aggiornamento: 17:23

RIETI - C'è anche la Pro Loco di Amatrice sul lungomare di Porto San Giorgio (in provincia di Fermo) tra gli stands della manifestazione Pro Loco in Festa, che da 20 anni anima l'inizio dell'estate marchigiana.

L'evento, dal 1° al 3 luglio, è tornato dopo due anni di interruzione causa Covid, ospitando 26 Pro Loco, nella manifestazione che garantisce migliaia di presenze. Protagonista, fino a domenica 3 luglio, la gastronomia, allo stand 15 di Amatrice, allestito a pochi passi da piazza Silenzi.

A rappresentare la Pro Loco di Amatrice, diretta da Adriana Franconi, ci sono lo chef Fabrizio Capannelli, ambasciatore del gusto doc Italy per l'amatriciana di Amatrice, Roberto Testa, Maria Di Lucia e Goffredo Guadagno. Il loro è uno degli stand più amati dai tanti che in queste ore hanno raggiunto il lungomare di Porto san Giorgio.

«Eravamo già venuti prima dello stop della pandemia - ricorda Capannelli - Siamo contenti di tornare di nuovo. La prima sera è andata molto bene, la gente sta apprezzando entrambe le versioni, rossa e bianca, anche se al momento pare preferire la vera amatriciana, che è la gricia».

«Noi cuciniamo la pasta al momento - aggiungono dallo stand - non come chi la precuoce. Il gusto ci guadagna, ma i tempi sono leggermente più lunghi».

Per la cena di stasera sarà necessario arrivare in anticipo e armarsi di pazienza. I villeggianti sono avvisati, tra loro anche diversi reatini "importati" da Fermo, presenti questo fine settimana nella località di villeggiatura marchigiana, che hanno già prenotato un posto a tavola per gustare le specialità amatriciane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA