Rieti, poker del Borgo Quinzio,
due vittorie esterne nei derby.
Prima: commenti XIV giornata

Lunedì 13 Gennaio 2020 di Raffaele Passaro
La formazione dell'Alba S.Elia che ha espugnato il campo dell'Atletico Sabina (foto Paolo Annibaldi)
RIETI - Cala il sipario sulla XIV giornata di Prima categoria, penultima del girone d’andata. Successo sofferto per la capolista Poggio Mirteto, che ha battuto in trasferta il Valle del Peschiera grazie ad un gol di Luciani nella ripresa e mantiene le distanze dalle inseguitrici, Castrum Monterotondo e Virtus Roma, entrambe vittoriose rispettivamente contro Castelnuovo di Farfa e III Municipio. Successo importantissimo per la Spes Poggio Fidoni che, grazie al 2-1 in rimonta nel derby casalingo contro il Ginestra, ora vede una continuità di risultati. Cade l’Atletico Sabina: davanti al proprio pubblico i sabini escono sconfitti per mano dell’Alba Sant’Elia. Vittoria per i granata di Borgo Quinzio nella sfida salvezza contro il fanalino di coda Tor di Quinto, mentre continua il periodo negativo per l’Atletico Canneto, battuto in casa con un pesantissimo 0-5 dall’Eretum. 0-0, invece, nel derby capitolino tra Alma Parioli e Mideporte Colle Salario, match tutt’altro che povero di emozioni nonostante il risultato finale.
 
COMMENTI, XIV GIORNATA

Alma Parioli-Mideporte Colle Salario 0-0
Mario Lenzini (Presidente Alma Parioli): «Partita che potevamo vincere. Noi stiamo avendo un calo, ci può stare…questa è la seconda gara senza vittorie, speriamo di fare risultato nel prossimo weekend contro la capolista. Nulla da dire ai miei ragazzi: ci abbiamo provato, potevamo vincerla ma anche perderla in caso di sbilanciamento in avanti. Stiamo confermando quanto di buono abbiamo fatto fino ad ora. Non si possono vincere tutte le partite, anche perché bisogna vedere chi avevamo di fronte e ieri i nostri avversari erano validi. E’ stata una bella partita».
Valerio Creati (Direttore Tecnico Mideporte Colle Salario): «Partita bellissima, molto combattuta. Nel primo tempo abbiamo subìto un’occasione pericolosa su calcio piazzato ma il nostro portiere, che è intervenuto 2-3 volte in 90’, è stato bravo a farsi trovare pronto. Noi abbiamo sciupato tante occasioni: due salvataggi sulla linea, un palo colpito ed altre 3 palle-gol nitide ci hanno negato il gol. Ci teniamo un pareggio fuori casa contro una diretta concorrente dei posti d’alta classifica, ma obbiettivamente meritavamo qualcosa in più di un pareggio».
 
Atletico Canneto-Eretum 0-5
Cara, Taddei, 3 Mercante
La società Atletico Canneto non rilascia alcuna dichiarazione.
Alberto Costantini (Direttore Sportivo Eretum): «Partita giocata in un campo non in perfette condizioni, equilibrata per i primi 25’ poi, dopo il nostro gol del vantaggio e il raddoppio poco prima dello scadere del primo tempo, la gara ha preso una piega decisamente a nostro favore. Nel secondo tempo, infatti, siamo andati a segno altre 3 volte nonostante la reazione d'orgoglio della formazione di casa. Archiviano subito questa gara e testa alla prossima, che non sarà affatto semplice».
 
Atletico Sabina-Alba Sant’Elia 1-2
Tranzi (AS), Franceschini, Antonacci (ASE)
Andrea Capulli (Allenatore Atletico Sabina): «Rammarico per la sconfitta. Dispiace perdere così una partita il cui risultato di parità forse sarebbe stato più giusto. Speriamo di recuperare, in vista dei prossimi impegni, qualche giocatore fuori per infortunio e la condizione fisica di altri che, sempre per acciacchi vari, non sono ancora al cento per cento».
Marco Donati (Allenatore Alba Sant’Elia): «Era importante tornare a vincere in campionato. Tre punti importanti, che ci teniamo ben stretti, conquistati su un campo non facile. Una vittoria che ci voleva dopo alcune occasioni sprecate nelle precedenti partite. Piano piano stiamo cercando di tornare a far punti per risalire in classifica verso posizioni migliori. I ragazzi si sono allenati bene in settimana e hanno fatto una buona gara oggi meritando i tre punti».
 
Borgo Quinzio-Tor di Quinto 4-1
2 Domenici, 2 Sciommeri (BQ)
Massimo Aluffi (Allenatore Borgo Quinzio): «Vittoria importantissima in chiave salvezza, che permette di tenerci aggrappati in scia delle altre squadre che lottano come noi per non retrocedere. Abbiamo iniziato la partita un po' contratti, forse preoccupati di sbagliare data l'importanza della posta in palio, subendo la loro iniziativa che li ha portati nel primo quarto d'ora ad un paio di tiri verso la nostra porta ma senza impensierire più di tanto il nostro portiere. Dopodiché siamo venuti "fuori" bene, prendendo in mano le redini del gioco trovando così il vantaggio con Lorenzo Domenici a chiusura di una bell'azione manovrata a seguito di un cambio gioco di Ciceroni, inserimento e cross di Badjie e tap-in vincente di Domenici. Dopo pochi minuti è arrivato il raddoppio, sempre ad opera di Domenici su un cross da calcio da fermo del capitano Fioravanti, firmando cosi la sua prima doppietta personale di questo campionato. Prima del terzo gol del nostro centravanti Sciommeri su cross di Cristian Mechelli c'è stato il gol avversario, viziato da un netto fuorigioco purtroppo non visto dal direttore di gara. Nel secondo tempo, trovato il quarto gol su punizione ad opera di Sciommeri e quindi anche per lui ieri doppietta personale, ci siamo limitati a gestire la partita in cui gli avversari si sono resi pericolosi solo una volta trovando però pronto alla risposta il nostro portiere Troiani. Un plauso quindi a tutta la squadra che ha dimostrato di saper lottare tutta unita per il raggiungimento del nostro obiettivo. Ora testa alla prossima partita in quel di Roma contro il III Municipio, dove sicuramente dovremo farci trovare pronti e determinati poiché anche loro impegnati nella lotta salvezza».
La società Tor di Quinto non rilascia alcuna dichiarazione.
 

Castrum Monterotondo-Castelnuovo di Farfa 4-1
Santarelli, Emiliani, De Marco, Luci (CM) R. De Angelis (CF)
Stefano Caleca (Direttore Sportivo Castrum Monterotondo): «Partita che mettiamo subito nel giusto verso grazie ad un gran gol del capitano Santarelli. Il raddoppio di Emiliani dopo una gran parata del nostro portiere Petrache ci fa andare al riposo con il doppio vantaggio. De Marco, autore di un'ottima prova, mette il risultato in cassaforte ad inizio ripresa. Dopo aver subìto gol su punizione e un intervento decisivo ancora di Petrache, facciamo il quarto con Federico Luci. E' la nostra ottava vittoria consecutiva: niente viene per caso! Stiamo attraversando un ottimo periodo, abbiamo un gruppo importante che riesce anche a sopperire alle assenze importanti di quest'ultimo periodo. Dobbiamo continuare su questa strada, con questa concentrazione, continuando a spingere forte come stiamo facendo».
Giuliano Caprioli (Direttore Sportivo Castelnuovo di Farfa): «Siamo andati subito sotto di due goil ma, nonostante tutto, potevamo riaprire il match già nel primo tempo. Nella ripresa abbiamo subìto il 3-0 per poi accorciare con Riccardo De Angelis. Abbiamo avuto un’occasione, purtroppo sprecata, a tu per tu con il portiere. I nostri avversari, in seguito, hanno fallito un calcio di rigore e poi hanno siglato il 4-1. Risultato troppo severo secondo me, ma comunque complimenti agli avversari: sono una buona squadra e, a mio avviso, si giocheranno il campionato fino alla fine».
 
Spes Poggio Fidoni-Ginestra 2-1
2 De Giorgi (S), Conti (G)
Massimo Lattanzi (Dirigente Spes Poggio Fidoni): «Seconda vittoria consecutiva, il che ci permette di risalire la china e di prepararci al meglio per la prossima gara, il derby contro l’Alba Sant’Elia. Partita dura, molto maschia ma leale. Ginestra è un’ottima squadra, molto solida e ben messa in campo. I nostri avversari non hanno avuto molte occasioni, solo il rigore, tra l’altro molto dubbio. Noi abbiamo cominciato la gara molto nervosi. Il mister, nell’intervallo, ha lavorato proprio sull’aspetto disciplinare e, nella ripresa, siamo scesi in campo più tranquilli ed abbiamo chiuso i nostri avversari nella loro area. Mancano all’appello per noi due rigori netti per falli di mano, ma comunque abbiamo giocato bene, portando a casa il risultato, frutto del buon lavoro svolto in settimana. Grande prestazione dei ragazzi. Ora testa alle prossime partite: il campionato è ancora lungo, sicuro non arriveremo primi ma ci piace scalare le posizioni in classifica!».
Giancarlo Leoni (Allenatore Ginestra): «Partita persa giustamente di cui mi prendo la responsabilità: non ho letto bene la partita in alcuni frangenti e non ho saputo motivare al massimo i miei giocatori...altrimenti non si spiega un secondo tempo scandaloso come quello di ieri, non che il primo sia stato memorabile ma almeno abbiamo tenuto bene il campo e il vantaggio avrebbe dovuto darci forza e convinzione. Invece, al contrario, siamo scesi in campo svuotati, senza idee e devo dire anche con poca voglia. C’è da riconoscere il merito anche al Poggio Fidoni per non aver mollato mai, vincendo meritatamente la gara. Ora abbiamo la coppa: ci arriviamo male, nel peggiore dei modi, per me sarà una prova voglio capire se questa squadra mi rappresenta ancora, se crediamo ancora in quello che propongo e se sono ancora dentro al cuore di tutti, perché ieri non si è visto».
 
Valle del Peschiera-Poggio Mirteto 0-1
Luciani
Saverio Fornara (Presidente Valle del Peschiera): «Partita difficile sulla carta ma molto più equilibrata in campo, i nostri ragazzi hanno fatta una prestazione fantastica, divertendosi e facendo divertire il pubblico, purtroppo non è stato sufficiente per portare a casa i meritatissimi tre punti, gli avversari più esperti e smaliziati di noi, hanno realizzato nell'unica azione da gol. Faccio ancora i complimenti ai nostri ragazzi ed a tutto lo staff, che con il loro impegno, passione e dedizione, stanno dando corpo a questo progetto di aggregazione. Grazie a tutti!».
Antonio Domenici (Allenatore Poggio Mirteto): «Altra partita durissima. In settimana e ieri ho parlato tanto con i ragazzi sulle difficoltà della gara, sia per la forza dell'avversario che per il terreno di gioco. E così è stato: abbiamo sofferto moltissimo la loro organizzazione, la loro intensità ed anche la loro qualità di idee messe in campo. Ai punti gli avversari meritavano quantomeno un pareggio. A loro i miei complimenti, sia per l'ospitalità che soprattutto per la grande prestazione: Valle del Peschiera è una realtà veramente bella in questo campionato. Ma un grandissimo complimento lo faccio anche ai miei, per la forza d'urto con cui abbiamo limitato l'avversario e per aver, seppure in 10 per un tempo intero, portato a casa 3 punti pesantissimi. Adesso testa al lavoro e piedi per terra perché domenica ci aspetta una sfida importante, contro una squadra importante che annovera tra i giocatori il capocannoniere del campionato. Dobbiamo lavorare tanto per ritrovare quella fluidità di gioco che tanto ci ha contraddistinti fino alla pausa invernale».
 
Virtus Roma-III Municipio 5-1
Procaccianti (III)
La società Virtus Roma non rilascia alcuna dichiarazione.
La società III Municipio non rilascia alcuna dichiarazione.

 
CLASSIFICA
Poggio Mirteto 38
Castrum Monterotondo 34
Virtus Roma 32
Alma Parioli 26
Valle del Peschiera 23
Ginestra, Spes Poggio Fidoni 21
Mideporte Colle Salario, Alba Sant’Elia 20
Eretum 19
Castelnuovo di Farfa 14
Atletico Sabina, Borgo Quinzio 13
Atletico Canneto* 10
III Municipio 6*
Tor di Quinto 4
* una gara in meno
 
PROSSIMO TURNO, XV GIORNATA
Alba Sant’Elia-Spes Poggio Fidoni
Castelnuovo di Farfa-Virtus Roma
Ertum-Castrum Monterotondo
Ginestra-Valle del Peschiera
III Municipio-Borgo Quinzio
Mideporte Colle Salario-Atletico Canneto
Poggio Mirteto-Alma Parioli
Tor di Quinto-Atletico Sabina © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani