Rieti, la matricola Borgo Quinzio si
rinforza per la Prima categoria.
Conticelli: «Ancora sul mercato
per il reparto offensivo»

Lunedì 19 Agosto 2019 di Raffaele Passaro
Il vice-presidente Augusto Conticelli (a sinistra) assieme al neo acquisto granata Gianmario Visco (a destra) proveniente dall’Atletico Canneto.
RIETI - Il Borgo Quinzio è pronto a stupire, ancora. In due anni la formazione granata è riuscita a trovare due promozioni nelle categorie superiori, approdando in questa stagione, che partirà tra circa un mese, in Prima categoria. Il club della bassa Sabina sta cercando di creare una squadra dura, rocciosa, con giocatori giovani ed esperti, per far sì che quella di questa prossima stagione non sia solo un’esperienza passeggera in Prima categoria per la società reatina ma diventi un’abitudine. In casa Borgo Quinzio, però, è tempo di rivoluzione. La oramai ex Presidente Tamara Fioravanti ha deciso di mettersi da parte, consegnando le sue dimissioni; i dirigenti della società si sono riuniti ed hanno eletto, come nuovo presidente, Alvaro D’Ascenzi. Altra novità: sulla panchina granata, in questa stagione, non siederà più Claudio Tomassetti, ma al suo posto ci sarà Renato Milani. Abbiamo posto alcune domande al vice-Presidente Augusto Conticelli, che ci ha raccontato degli ultimi due anni, della situazione attuale in casa Borgo Quinzio (tra mercato e società), gettando anche un occhio agli obbiettivi della stagione imminente.

L’INTERVISTA

Cominciamo ad analizzare il recente passato. In 2 anni due promozioni, dalla Terza categoria alla Prima. Ci può raccontare queste ultime due stagioni? 
«Certo. Nelle ultime due stagioni siamo stati in grado di stare nelle prime posizioni delle classifica sia di Terza categoria che di Seconda. Il primo campionato lo abbiamo vinto con un buon margine di vantaggio, centrando il passaggio al torneo successivo. Abbiamo affrontato il campionato di Seconda con la consapevolezza di poter riuscire a non retrocedere ma invece, dopo il girone di andata, eravamo ancora tra le prime della classe, non calcolando i ragazzi del Castelnuovo di Farfa, che hanno giocato un campionato in solitaria. Siamo arrivati dietro di loro, consapevoli di poter raggiungere la Prima come secondi classificati, con gli stessi ragazzi che hanno centrato il passaggio in Seconda. È stato un cammino bellissimo, che ci ha quindi portato in due anni a giocare due campionati sempre più difficili ed importanti».

Come detto, quest’anno sarà perciò Prima categoria. Cosa vi aspettate da questo campionato?
«In Prima, come matricola, cercheremo di fare un campionato dignitoso e centrare il prima possibile i punti salvezza e rimanere nel torneo poi, in caso accadano le stesse circostanze dello scorso anno, vedremo il da farsi. Nel calcio tutto è possibile! Siamo ben coscienti che sarà un campionato molto difficile, da disputare con la massima concentrazione. Per la nostra società è la prima apparizione in Prima...ci teniamo a far bene!».

La oramai ex presidente Tamara Fioravanti si è dimessa, così come sulla vostra panchina siederà un nuovo mister. Ci può anticipare qualcosa ? Ci saranno altre novità in ambito societario?
«Abbiamo ricevuto le dimissioni dell’oramai ex Presidente Tamara Fioravanti come una doccia fredda; io, come vice Presidente, ho cercato di farle cambiare idea perché negli ultimi anni ha lavorato con ottimi risultati e di tutto questo la ringrazio, per aver portato il Borgo Quinzio a questi livelli...purtroppo, però, la Fioravanti ha deciso di confermare purtroppo la sua scelta. Riguardo l’assetto societario, abbiamo già nominato un nuovo Presidente, che sarà Alvaro D’Ascenzi ed abbiamo anche assegnato le cariche societarie. Sulla nostra panchina siederà Renato Milani, che prenderà perciò il posto di mister Claudio Tomassetti».

Affrontiamo ora l’argomento mercato. Avete già aggiunto qualche nuovo innesto in rosa? Quale settore del campo dovete migliorare?
«Stiamo lavorando per avere a disposizione  una rosa competitiva, partendo però sempre dalla vecchia guardia. Alcuni ragazzi hanno cambiato “look”, togliendosi di dosso la nostra maglia delle gare ufficiali e mettendosi quella da dirigenti, sempre nella nostra società. Riguardo i nuovi acquisti, abbiamo ingaggiato diversi calciatori e fuori quota. Nei giorni scorsi sono ufficialmente entrati nella nostra squadra i difensori Manuel Maccioni e Damiano Mancini (ex Atletico Canneto) e Daniele Zerbo (da Mideporte Colle Salario), i centrocampisti Fabrizio Valzecchi (da Atletico Canneto) e Jonathan Tranquilli (ex Castel S.Elia L.Graziosi) e due attaccanti, Gianmario Visco (ex Atletico Canneto) e Davide Conticelli (da Passo Corese). Al più presto competeremo la rosa prima della preparazione precampionato, che è stata fissata per il 2 settembre. Stiamo lavorando nel reparto offensivo, per avere un attacco all'altezza della categoria». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Fermiamo i furti di cani». L’appello social dei padroni

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma