Rieti, portaborse pagati con i soldi
della Regione: chiuse le indagini
su Perilli e gli altri consiglieri del Pd

Sabato 19 Dicembre 2015
Rieti, portaborse pagati con i soldi della Regione: chiuse le indagini su Perilli e gli altri consiglieri del Pd

RIETI - Contratti di collaborazione pagati con i soldi della Regione, invece che con le somme ricevute a titolo di rimborso spese. Il motivo per il quale l'ex presidente del gruppo Pd in Regione, Esterino Montino, il tesoriere Mario Perilli, la sua segretaria Maria Assunta Turco e tutti i consiglieri Pd della precedente legislatura sono stati indagati per il reato di abuso di ufficio.

Nella giornata di venerdì il pm Alberto Pioletti ha chiuso l'inchiesta, parlado di «violazione voluta delle norme per l'assunzione dei prpri collaboratori, causando così un danno alle casse della Regione, quantificabile in oltre un milione e mezzo di euro».

Per Perilli e i suoi colleghi di partito, il rischio ora è quello di essere rinviati a giudizio e andare a processo.

Ultimo aggiornamento: 18:23 © RIPRODUZIONE RISERVATA