Pistoia-Rieti, il prepartita nel segno di Kobe Bryant, maglia in onore del Black Mamba e della figlia Gianna

Sanguinetti con la maglia in onore di Kobe Bryant (Foto Sara Bonelli)
di Emanuele Laurenzi
2 Minuti di Lettura
Domenica 31 Gennaio 2021, 18:16 - Ultimo aggiornamento: 18:30

RIETI - Una sfida nel segno di Kobe Bryant. A un anno dalla scomparsa del Black Mamba si incrociano in serie A2 Pistoia e Rieti, squadre di due della quattro città dove il compianto campione dei Los Angeles Lakers visse nel suo periodo italiano. Per questo Pistoia ha deciso di onorare la memoria di Kobe e della figlia Gianna realizzando delle maglie speciali gialloviola con la scritta Pistoia-Rieti e il numero 24, che sono state indossate dai giocatori durante il riscaldamento.

Bryant morì il 26 gennaio 2020 insieme alla figlia Gianna quando l'elicottero su cui viaggiavano insieme ad altre 7 persone, si schiantò sulle colline di Calabasas, in California. Kobe visse in Italia dal 1984 al 1991, seguendo il padre Joe che giocò a pallacanestro nel nostro Paese: la prima città dove arrivò fu Rieti, poi si spostò a Reggio Calabria, a Pistoia e finì la sua esperienza tricolore a Reggio Emilia.

Il caso ha voluto che oggi, a 370 giorni dal tragico schianto, si siano incrociate due delle squadre che hanno vissuto nel segno dei Bryant. Prima della gara sono state ricordate alcune sfide proprio tra Rieti e Pistoia, in particolare quella del campionato di A2 1987/88, quando Bryant in maglia Pistoia segnò 40 punti proprio contro Rieti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA