Ablazione cardiaca al de Lellis, il plauso di Refrigeri: «Cresce e migliora l'offerta sanitaria»

Ablazione cardiaca al de Lellis, il plauso di Refrigeri: «Cresce e migliora l'offerta sanitaria»
2 Minuti di Lettura
Domenica 12 Dicembre 2021, 11:57

RIETI - «Cresce e migliora l’offerta sanitaria e chirurgica dell’ospedale provinciale reatino de Lellis dove da oggi si effettua l’ablazione cardiaca: un intervento che si rende necessario quando i sintomi dell'aritmia sono invalidanti e la terapia farmacologica non è sufficiente - afferma in una nota il presidente della Commissione Bilancio della Regione Lazio, Fabio Refrigeri - Si tratta di un grande progresso per i cittadini di Rieti, che ora non dovranno più recarsi altrove per essere curati per queste patologie».


«Questa settimana infatti per la prima volta è stata eseguita presso la Unità di Cardiologia del de Lellis di Rieti una procedura di ablazione di fibrillazione atriale. La paziente, affetta da diversi anni da una fibrillazione atriale non trattabile con terapia farmacologica, dopo il ricovero  sarà seguita dagli specialisti della Unità di Cardiologia presso l’ambulatorio aritmologico dell’Ospedale. L’attività di elettrofisiologia e di trattamento delle aritmie cardiache con ablazione rende la Cardiologia del nosocomio reatino finalmente moderna, al passo con i tempi e al pari livello di altre cardiologie laziali, rappresentando pertanto un tassello fondamentale nella risposta ai bisogni di salute della popolazione reatina».

© RIPRODUZIONE RISERVATA