Rieti, Mancini (Nuovo Sindacato Carabinieri): «Non perdere mai la fiducia nell'Arma»

Venerdì 7 Agosto 2020 di Emanuele Faraone
Gianluca Mancini
RIETI - «Voglio dire a tutte le persone di non perdere mai la fiducia nell’Arma dei carabinieri, di non generalizzare. Voi ci amate e noi vi rispettiamo e proteggiamo». Parole che arrivano dal Segretario regionale Lazio del Nuovo sindacato carabinieri, Gianluca Mancini a margine dei tristi fatti che hanno visto la caserma Levante di Piacenza al centro di un’inchiesta che ha portato all’arresto dei carabinieri accusati di gravissimi reati.

«Una caserma è un presidio di legalità, un apparato dello Stato – prosegue il carabiniere sindacalista Mancini – dove non può esserci spazio per certe persone che, citando il comandante generale Nistri, “non sono l’Arma dei carabinieri”. Penso piuttosto ai fedeli servitori dello Stato, eroi quotidiani, come il brigadiere Cerciello Rega o il poliziotto Apicella e a tanti altri uomini in uniforme caduti sul lavoro. Queste notizie li fanno morire una seconda volta. La nostra benemerita istituzione è fatta di uomini e donne coraggiosi, dediti e animati da spirito di servizio che mettono ogni giorno a rischio la propria vita per garantire il bene della collettività».

L’augurio ora è che si faccia chiarezza: «Nel prendere le distanze da quanto accaduto attenderemo l’operato della Magistratura – prosegue Mancini – chi commette reati indossando un’uniforme deve pagare senza se e senza ma. Mi chiedo però dove fossero le persone preposte al controllo come il comandante di Compagnia, o il comandante provinciale».

         
© RIPRODUZIONE RISERVATA