Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

A Montenero Tricarico, Galoni e Area 765 per la terza edizione di “Chitarre e cantine”

A Montenero Tricarico, Galoni e Area 765 per la terza edizione di “Chitarre e cantine”
2 Minuti di Lettura
Giovedì 18 Agosto 2022, 14:49

RIETI - Sabato 20 agosto, dalle ore 18.00, al via a Montenero Sabino la terza edizione di Chitarre e Cantine, il festival interamente dedicato alla musica d’autore. A esibirsi, quest’anno, saranno Tricarico, Galoni e Area 765. Organizzato dal Comune e dalla Pro Loco di Montenero Sabino con il contributo della Regione Lazio, l’evento si distingue da sempre per la magia dell’accurata scenografia e dell’atmosfera musicale. Un percorso fatto di fotografie, concerti e sonorità dedicate ai cantautori che hanno fatto la storia della musica italiana.

Nel piccolo borgo sabino anche una mostra sul cantautorato, cantine per la cena e musica in filodiffusione. Dalle 18.00 alle 21.00 apertura straordinaria del Castello Orsini.

Dalle 18.00, sarà possibile visionare la mostra a tema allestita lungo le vie principali del centro storico e visitare il Castello Orsini, dal 2019 dimora storica della Regione Lazio. Si parte alle 20.00 con l’aperitivo musicale acustico dei Dual Plugged e dalle 21.00, in Piazza del Municipio, si alterneranno sul palco Galoni, Tricarico e gli Area 765: dai successi di Tricarico (“Io sono Francesco”, “Vita tranquilla”,“Musica”), passando per le nuove uscite di Galoni (“In mezzo alla fretta”) fino ai brani storici degli Area 765 (“Tra la luna e la tua schiena”,“Chi arriva prima aspetta”) per una serata all’insegna delle emozioni. Spazio anche al cibo e al buon vino dislocati tra le cantine adiacenti la piazza.

«Un evento scenografico che esalta il talento e la bellezza della musica d’autore», lo definisce la Sindaca Lavinia De Cola - che aggiunge «il nostro obiettivo, dell’Amministrazione e della Pro Loco, è innalzarlo al livello di altri festival nazionali, senza snaturare l’unicità del nostro paese sempre protagonista indiscusso. Cultura e territorialità sono inscindibili e vincenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA