Tre studentesse del Magistrale
di Rieti hanno partecipato a stage
nella sede romana di Bloomberg

Tre studentesse del Magistrale di Rieti hanno partecipato a stage nella sede romana di Bloomberg
2 Minuti di Lettura
Martedì 28 Marzo 2017, 19:39

RIETI - Nell’ambito dell’attività di alternanza scuola – lavoro, tre alunne dell’Istituto Magistrale “Elena Principessa di Napoli” di Rieti - Alice Cattani, Elisabetta Valdambrini e Margherita Casciani - hanno partecipato ad una giornata di studio alla sede romana della Bloomberg di Roma, una famosa multinazionale operante nel settore dei mass media. L’opportunità nasce dall’esperienza dello scorso anno, quando la classe, impegnata in un percorso di impresa simulata con Ja, coordinata dalla professoressa Antnella Valentini in quanto tutor interno, ha avuto la possibilità di acquisire la certificazione Esp, iscrivendosi ad un gruppo chiamato "Alumni" che organizza corsi collegati a Bloomberg.

La giornata di studio, dal tema «leader for a day», ha permesso ai giovani studenti, selezionati a partire dal curriculum personale, di immedesimarsi per un giorno, dalle 9 alle 17, nel ruolo di un dipendente Bloomberg, secondo una precisa programmazione. Dopo un momento di accoglienza, fatto di cordiali saluti da parte dei responsabili, gli alunni sono stati affiancati da un giornalista il quale ha spiegato loro gli aspetti più importanti della sua professione all'interno dell'azienda. Interessante e inaspettato anche l’incontro con la produttrice televisiva Flavia Rotondi che ha parlato delle caratteristiche fondamentali degli operatori del settore.

Come afferma Margherita Casciani «è stata un'esperienza formativa ed estremamente costruttiva, non eravamo mai state ospitate in una redazione così importante, tutto ciò ci ha permesso di capire con funziona il modo del giornalismo, abbiamo anche compreso l’importanza fondamentale del padroneggiare almeno una lingua straniera in un mondo complesso come quello in cui viviamo e ancor più nell’ambito delle comunicazioni. Crediamo di essere state molto fortunata per essere rientrate nelle sei alunne selezionate per la partecipazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA