La musica ritrovata: il Liceo Musicale scalda gli animi e riempie l'Auditorium di Santa Scolastica

La musica ritrovata: il Liceo Musicale scalda gli animi e riempie l'Auditorium di Santa Scolastica
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 13 Ottobre 2021, 09:11

RIETI - Nell'ambito del primo concerto che il Reate Festival ha affidato ai "Giovani talenti" del Liceo Musicale di Rieti, un ricco programma musicale ha caratterizzato la mattina del 12 ottobre, quando un centinaio di studenti hanno assistito all'applaudita performance dei loro compagni musicisti.

Sentire risuonare di nuovo, dopo due anni, la musica nel grande spazio dell'Auditorium di Santa Scolastica ha avuto un potente e condiviso effetto catartico in tutti i presenti, a iniziare da Lucia Bonifaci, sovrintendente della Fondazione Flavio Vespasiano, che ha confermato il legamene e la fiducia del Reate Festival nell'Istituto di Istruzione Superiore "Elena Principessa di Napoli".

Paola Giagnoli, alla sua "prima volta" da Dirigente Scolastica del polo liceale, non ha nascosto la sua emozione nel ringraziare i presenti, i docenti di musica e soprattutto i giovani artisti, sottolineando l'importanza che la Fondazione esprime verso il territorio locale, valorizzandone le risorse umane e materiali tramite il Reate Festival. 

Non è mancata l'attenzione dell'amministrazione comunale verso la manifestazione, il prof. Gianfranco Formichetti, assessore alla cultura, ha espresso parole di vero apprezzamento verso le due realtà coinvolte, manifestando gratitudine verso la professionalità del corpo docente e la continuità del coinvolgimento del Liceo Musicale nel Reate Festival. 

Ragazzi talentuosi, a tratti disorientati dagli applausi ai quali non erano più abituati, preparati da docenti appassionati, hanno quindi dato l'ennesima convincente prova della capacità di reagire, di non farsi sconfiggere e tanto meno di abbattersi di fronte agli impedimenti e alle difficoltà, una chiara "resilienza" frutto e sintesi della sinergia tra giovani e adulti, tra pubblico e privato, tra docenti e discenti.

Prossimo concerto il 19 ottobre, un evento atteso e per il quale si registra già il sold out.

© RIPRODUZIONE RISERVATA