Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ricostruzione e piano di prevenzione sismico europeo, la Lega incontra i cittadini di Amatrice

Ricostruzione e piano di prevenzione sismico europeo, la Lega incontra i cittadini di Amatrice
2 Minuti di Lettura
Venerdì 12 Agosto 2022, 12:44

RIETI - ''Pnrr e ruolo dell' Europa nella Ricostruzione sisma 2016 del centro Italia'' è il tema dell'incontro, organizzato dal gruppo Identità e Democrazia e dal Dipartimento nazionale eventi emergenziali e Protezione Civile, che si svolgera' il prossimo 18 agosto ad Amatrice. Lo rende noto Sergio Pirozzi, Consigliere Regionale della Lega e Responsabile Nazionale del Dipartimento Eventi Emergenziali e Protezione Civile.

«Bisogna intervenire con assoluta tempestività nell'attuazione degli interventi di prevenzione perché non sono più ammessi ritardi dovuti ad un iter legislativo cervellotico che poi si ripercuote sulla vita dei cittadini»', ha voluto sottolineare presentando il convegno, l'ex primo cittadino di Amatrice che nell'occasione presentera' in anteprima nazionale il Piano di Prevenzione Sismico Europeo, un lavoro certosino che poi sara' presentato anche nelle sedi istituzionali italiane ed europee. All' incontro che si svolgera' alle ore 18.30 presso l' ''Area del Gusto'' della cittadina laziale, interverranno, oltre a Sergio Pirozzi, l'on. Antonio Maria Rinaldi europarlamentare del Gruppo Lega-Identita' e Democrazia; l'on. Claudio Durigon, Segretario Regionale Lega Lazio; Paolo Mattei, Segretario Provinciale della Lega di Rieti e il Presidente della Provincia di Rieti, Mariano Calisse.

Riguardo il Piano di Prevenzione Sismico Europeo, Sergio Pirozzi ha voluto sottolineare come sia importante «intervenire prima che le grandi tragedie accadono – ha detto Pirozzi – Serve un fondo europeo per la prevenzione che sia al servizio dei cittadini e dei territori, che si possa coniugare con interventi come la salvaguardia ambientale e l’efficientamento energetico. Quasi 73 milioni di abitanti in Europa si trovano in territori a medio-alto rischio sismico». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA