Rieti, gli appuntamenti del weekend in città e in tutto il Reatino

Roberto Ciufoli
7 Minuti di Lettura
Sabato 21 Maggio 2022, 00:10

RIETI - Gli appuntamenti del fine settimana in tutto il Reatino.

Arriva domenica a Montopoli di Sabina Marco Marzocca, il comico di Zelig che porterà in scena i suoi personaggi nello spettacolo “Chi me lo ha fatto fare” di e con Marzocca, prima farmacista, poi comico, attore, autore, con una lunga esperienza di vita artistica, cinema, teatro, televisione. Marco racconta la sua vita, la trasformazione, gli inizi della sua carriera ma anche esperienze di vita, una vita anch’essa comica, perché comico è il minimo comune denominatore di tutta la sua esistenza. La nascita dei suoi più famosi personaggi comici (il pasticcione Ariel, il burbero e irascibile notaio, il manesco Cassiodoro, la maga furbona, Mamma Orsa, il tenero Michelino, il tecnologico Sturby. La lunga, formativa, esperienza di Distretto di Polizia, l’incontro e l’amicizia con il suo mentore, Corrado Guzzanti, l’indimenticabile esperienza non solo professionale ma soprattutto umana con il mitico Gigi Proietti. Una chiacchierata tra amici, un’esperienza non scritta ma vissuta, tra una risata, una domanda, una barzelletta e un ricordo di vita. Unico appuntamento con lo spettacolo domenica alle 18 al teatro San Michele Arcangelo di Montopoli. Per l’occasione, la Compagnia “Niente fischi si recita” ha previsto anche la possibilità di acquistare un mini abbonamento a prezzi scontati (3 spettacoli 45 euro anziché 56 euro).vGli altri due spettacoli sono quello del 29 maggio “Qua Siamo”, con Flavia Di Domenico e Marina Vitolo, per la regia di Francesca La Scala. Due donne, due attrici, due rivali si ritrovano sole all’interno di un teatro in disuso. Entrambe hanno avuto la stessa idea, farsi ritrovare da un noto programma televisivo che cerca persone scomparse, per poter avere la tanto agognata fama mai ottenuta durante la loro carriera. Essere obbligate a convivere, seppur per breve tempo, riaccenderà l’antica rivalità ma porterà alla luce anche le reciproche debolezze. Tra battute divertenti e momenti più intimisti scopriranno di non essere poi così distanti, ma il destino non è mai come ce lo aspettiamo e per le due donne ha in serbo un finale imprevedibile. Il 5 giugno, poi, “Shakespeare per attori anziani”, con Marco Simeoli e Francesca Nunzi che chiuderà la rassegna. Dopo teatro, per chi vorrà, possibile cenare con gli artisti in scena al Lucy restaurant di Poggio Mirteto. Info e prenotazioni al 389/6793095 o 339/5318478.

A Toffia, due appuntamenti per il teatro: questa sera alle 20.30, lo spettacolo “Opinioni di un uomo comune” con Fabio Cicchiello, domenica lo spettacolo per bambini “Provaci ancora Bretella”, con Piero Ricciardi.

Giornata nazionale, domenica, dell’Associazione dimore storiche italiane. Saranno visitabili, gratuitamente, dimore che faranno immergersi in un patrimonio che deve costituire il perno dello sviluppo sostenibile a lungo termine del Paese. Per il Reatino, due i siti aperti: Castello Pinciva Castel San Pietro Sabino di Poggio Mirteto e Palazzo Martini a Fara in Sabina. Per prenotarsi: www.adsi.it/giornatanazionale .

Due giorni tra esposizioni di fotografia e pittura, avvolti dai sapori di cibi e vini pregiati, circondati dalla bellezza senza tempo delle auto storiche e dalla possibilità di conoscere fin nei dettagli tutti i segreti delll’Abbazia di San Pastore, nel cuore della Valle Reatina, tra le dimore storiche del Lazio e residenza d’epoca situata lungo il Cammino di Francesco. “La vita è un viaggio leggero” all’Abbazia, dove - tra oggi e domenica, a partire dalle 11 e fino alle 20, ogni giorno con ingresso gratuito - è pronto a prendere vita il fine settimana ideato in collaborazione con l’azienda vitivinicola Carminucci wine, Crosti food e il Car, il Club autostoriche di Rieti, per un’esperienza a tutto tondo tra cibo, vino, motori d’epoca e arte, grazie alla mostra fotografica di Antonio Desti e all’esposizione dei quadri della pittrice reatina Virginia Bianchetti. Ex pilota di aerei di linea, figura elegante e ben conosciuta anche sulla linea di volo dell’aeroporto “Ciuffelli” di Rieti, Antonio Desti non ha mai rinunciato ad essere vicino al cuore dei luoghi nei quali è approdato nel corso degli anni: scatti con i quali ha raccontato una vita, una passione e, a doppia lettura, una professione e che, tra domani e domenica, esporrà a San Pastore. Olio, acrilico, smalti, acquarello, china e tecnica mista sono invece le tecniche che Virginia Bianchetti, reatina doc con salde radici in Sicilia, utilizza per i suoi quadri che nel corso del tempo sono stati protagonisti, solo per citare le attività maggiori, in mostre e rassegne d’arte tra l’Italia, Pechino, Nuova Delhi e New York. A condurre gli ospiti all’interno dei segreti dell’Abbazia sarà invece Antonietta Manichelli, oggi alle 18.30 e domenica alle 15.30: un luogo, l’Abbazia, vincolato dalla Soprintendenza dei Beni Architettonici e Paesaggistici del Lazio e riportato alla luce dopo un lungo restauro, che ha mantenuto e valorizzato il suo aspetto storico originale. Info al 328/3629797.

Torna ad aprirsi il sipario del teatro Manlio di Magliano Sabina. L’appuntamento è per oggi e domenica, sempre alle 17.30, con un nuovo appuntamento con la Compagnia Oscena, che porterà in scena “Tutta un’altra musica”, una commedia brillante in due atti, scritta e diretta da Daniele Vessella e Maurizio Antonelli, dedicata alla rivoluzione musicale degli anni ‘60. In una variopinta famiglia di provincia, la notizia della morte di Luigi Tenco durante il Festival di Sanremo del 1967 irrompe come un fulmine a ciel sereno, soprattutto nel cuore di Carlo, un adolescente dalla spiccata emotività, che cerca nella musica il giusto collegamento empatico che lo rappresenti. Carlo ignora che, di lì a poco, la sua vita verrà stravolta da nuove sonorità che lo porteranno a confrontarsi con se stesso, con il mondo e le persone che lo circondano e con l’amore. Sarà un viaggio interiore accompagnato da grandi successi della musica nazionale e internazionale a fare da cornice al percorso evolutivo di Carlo, attraverso esperienze esilaranti, performance live e momenti di introspezione. Lo spettacolo è patrocinato dal Comune e vede coinvolti 11 interpreti, alcuni alla prima esperienza sul palco. Per informazioni e prenotazioni è possibile telefonare al 320/5507874 o scrivere a compagniaoscena@gmail.com. Possibile acquistare i biglietti anche al teatro Manlio, oggi e domenica un’ora prima dello spettacolo. Costo del biglietto 8 euro.

A “Sentieri in Cammino” è il momento della comicità di Roberto Ciufoli. Questa sera alle 21, al teatro “Vicolo Primo” di Poggio Moiano, l’autore e attore in “Tipi”, recital comico antropologico, come viene definito dallo stesso attore della ex Premiata Ditta. Ciufoli propone varie tipologie umane attraverso monologhi, poesie, sketch, balli e canzoni, mostrando come una particolare caratteristica psicologica corrisponda a un atteggiamento fisico ben preciso, a un modo di parlare e di scegliere le parole. Un vero “multi-one man live show”, in un percorso che spazia dallo sportivo all’indeciso, dal timido al supereroe e al danzatore. La rassegna di teatro e musica diretta da Massimo Wertmüller, con il contributo della Regione Lazio, della Fondazione Varrone e di otto comuni della Sabina, proseguuirà nelle prossime settimane. Sabato 28 maggio alle 21, sempre al teatro di Poggio Moiano, un altro spettacolo di comicità, “La Santa sulla scopa”, commedia in lingua romana di Gigi Magni, interpretata da Sandra Collodel e Franca D’Amato, nei panni di una suora che ha il compito di dare conforto spirituale a una strega condannata al rogo nella Roma del Rinascimento. Per prenotare, l’e-mail è: www.sentieriincammino.com, per informazioni, 380/7565792.

A Castelnuovo di Farfa, questa sera, lo spettacolo teatrale “Giallhodetto”, a cura della Compagnia dell’Inserenata. “Giallhodetto” è la moviola delirante di un omicidio. Un gruppo di attori tenta di risolvere una serie di inconvenienti che sopraggiungono, in scena e dietro le quinte, fin dall’inizio dello spettacolo, usando soluzioni a dir poco discutibili. Una parodia di un classico giallo dalle tinte retrò che, attraverso il gioco esilarante del teatro nel teatro, porta alla luce errori, momenti spiacevoli e disastri che costringono gli attori a destreggiarsi sul palco con buffi espedienti. Sul palco Giovanni D’Artibale, Veronica Di Giacobbe, Valentina Giuliani, Federico Miorin, Elisa Scipioni, Claudio Torre, Gabriella Torre. Info e prenotazioni a birignao@gmail.com oppure 331/9378299. La Compagnia dell’Inserenata, dopo dieci anni di attività, come associazione culturale nel 2005 si sposta e ha sede a Montopoli di Sabina. Da sempre porta avanti progetti teatrali come compagnia, dando ampio spazio e rilevanza a testi di autori importanti della tradizione teatrale italiana e non.

© RIPRODUZIONE RISERVATA