Rieti, gli appuntamenti della domenica in città e in tutto il Reatino

Greccio
3 Minuti di Lettura
Domenica 27 Novembre 2022, 00:18

RIETI - Gli appuntamenti della domenica in tutto il Reatino.

A Montopoli di Sabina, torna in scena la Compagnia teatrale “Le Maestre”, composta da sole insegnanti, che oggi alle 17, al teatro San Michele Arcangelo, portano in scena “Don Chisciotte”, uno spettacolo, come loro consuetudine, all’insegna dell’allegria e dell’assurdo. Uno spettacolo che segna una svolta per la compagnia: non una fiaba, ma un grande classico della letteratura, con Don Chisciotte che, affiancato dal fido Sancho Panza, nel suo sogno, vuole sfidare i cattivi e i maligni in nome della giustizia e per onorare l’amore. Uno spettacolo che farà ridere, ma anche riflettere. La regia è di Eliana Barberi, alle musiche Costanza Fino e Luigi Rendine, Luigi Rendine e Fernando Zappa alle luci. In scena: Maria Laura Cinosi (Don Chisciotte), Stefania Barberi (Sancho), Maria Teresa Menichelli (Donna Isabella), Mina La Prova (Maria Teresa Aldonza), Daniela Comodi (Felipe/Rosina), Franca Pietrosanti (Nonno), Agnese Lustri Gentili (Contadino/Ostessa), Annalisa Abatelli (Contadina/Oste), Eliana Barberi (Dulcinea). Ingresso con offerta libera, prenotazioni al 339/8877017 (Federica).

Per la rassegna “Autunno a teatro” del teatro Potlach, oggi alle 17 a Fara in Sabina, lo spettacolo “Babayaga. Storia di una strega” della compagnia Micro Teatro Terra Marique di Perugia. Una storia russa, riscritta e rivisitata, che vedrà in scena le due attrici Ladislava Laura Dujsikova e Ingrid Monacelli e otto figure animate, costruite con lana intrecciata. La regia è di Claudio Massimo Paternò. Biglietto 5 euro, info e prenotazioni al 351/7954176.

Inaugurata la 24esima mostra mercato dell’artigianato e dell’oggettistica per il presepio, nel centro storico di Greccio, in piazza Roma.

Quarta settimana per “Sabina in Prima Fila”, il cinema con altri film  i prima visione. Oggi alle 17.30, alla Casa del Cittadino di Monte Santa Maria, “C’era una volta il crimine”, di Massimiliano Bruno, terzo capitolo della saga che vede i protagonisti viaggiare nel tempo, nel 1943, a pochi giorni dall’8 settembre, con Marco Giallini, Edoardo Leo e Gianmarco Tognazzi. L’obiettivo criminale è rubare la Gioconda ai francesi. La banda riesce a fuggire con il prezioso dipinto, ma non sarà facile tornare nel presente. “Sabina in Prima Fila - Il Cinema dove non c’è”, è realizzata dal Centro di ricerca e sperimentazione metaculturale, in collaborazione con il Circolo Arci Succede in Sabina e la Rete cultura in Sabina, col contributo della Fondazione Varrone e il patrocinio della Regione Lazio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA