Rieti, l

Olivo
di Samuele Annibaldi
3 Minuti di Lettura
Venerdì 25 Novembre 2022, 22:12

RIETI - La gastronomia a Rieti e la festa dell’olio nuovo a Canneto di Fara Sabina

Oltre 2 mila visitatori attesi, 130 aziende vitivinicole e 70 legate al settore del beverage e del food. Questi i primi numeri dell’ottava edizione del “Giro d’Italia Rieti”, la manifestazione, amatissima da addetti al settore e da appassionati gourmet, che, dopo la pausa forzata causata dal Covid, torna sabato 26 novembre  dalle 11 alle 22, come di consueto presso il Ristorante La Foresta di Rieti. Si tratta dell’ottava edizione dell’amatissimo evento di promozione ed aggregazione delle eccellenze italiane promosso dall’Associazione Italiana Sommelier delegazione di Rieti e da Copagri. L’evento più amato del Centro Italia, nato da un’idea del produttore Antonio Di Carlo (Cantina Le Macchie) e di Francesco Guercilena (oggi presidente dell’Associazione Italiana Sommelier Lazio), sarà un’occasione d'incontro per produttori grandi e piccoli del comparto vitivinicolo nazionale e per importanti realtà agroalimentari. Obiettivo: promuovere la cultura enogastronomica locale e favorire contatti (commerciali e non) tra le aziende partecipanti e un vasto pubblico di addetti ai lavori, giornalisti del settore, appassionati e neofiti. 
Vino, birra, olio, miele, lenticchie, salumi, formaggi, confetture, pane, marroni, dolci tradizionali e caffè si alterneranno in un coinvolgente percorso di assaggi. Un particolare focus sarà dedicato alle aziende laziali in cui qualità, tradizione e innovazione si fondono. Tra i protagonisti di quest’anno ci sarà anche l’Associazione Provinciale Cuochi Rieti della Federazione Italiana Cuochi.

Dibattiti, convegni e seminari di approfondimento si alterneranno per tutti coloro che vorranno avvicinarsi al mondo dell’agroalimentare italiano. Il tutto perseguendo la strada della qualità come unica via per mantenere competitivi i prodotti sui mercati.
Il programma: 
ore 11 Inaugurazione della manifestazione
ore 12 Seminario sui vini bianchi macerati (5 vini a confronto)
ore 14 Seminario sul Sangiovese (5 Vini a confronto)
ore 15.30 Premiazioni Migliori produttori della Manifestazione suddivise per diverse categorie
ore 16.30 Seminario sulla degustazione dell’olio extravergine di oliva
ore 17.30 Momento “Le vecchie annate” i produttori che lo vorranno apriranno una bottiglia di una vecchia annata a piacere della loro cantina.
Ore 18 Seminario di degustazione sul whisky

Festa dell'olio. Festa dell’Olio novo 2022 a Canneto, la frazione di Fara in Sabina dove quest’anno si svolge la 25esima edizione sabato 26 e domenica 27 novembre con i sapori dell'autunno. Su tutti il prodotto principe della Sabina, l’olio extravergine d’oliva. La festa dell'olio nuovo quest'anno festeggia i 25 anni e si colloca tra i luoghi incantati della Sabina: visite guidate ai frantoi e all'ulivone più grande d'Europa (in foto). I  piatti tipici doneranno gusto e soddisfazione a tutti i palati con l'olio evo accompagnato da vino rosso.
Le bancarelle dei prodotti alimentari aspettano il visitatore che potrà fare scorta dell'olio con assaggio sul pane affettato. Corsi di preparazione della pasta fatta in casa: sarà fornito tutto l'occorrente con la possibilità di portare via quel che viene prodotto con le proprie mani. Musica itinerante con intrattenimento durante le due giornate.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA