La Kienergia fa festa. Cattani «Successo del gruppo e dell'orgoglio». Rossi: «Bravi ai 7 che sono scesi in campo»

La gioia a fine gara
di Emanuele Laurenzi
4 Minuti di Lettura
Domenica 10 Gennaio 2021, 21:48

RIETI - Finisce con una festa a metà campo. Con Rossi che urla tutta la sua gioia e Cattani che entra ed esce dal palazzo con il volto deformato da commozione e gioia. «E’ la vittoria del gruppo e dell’orgoglio» dice il presidente mentre intorno è tutta una festa. Poi ci mette più di mezz’ora prima di tornare a parlare e ad analizzare la serata da sogno, con il tabellone del PalaSojourner che segna 79-74 per la sua Kienergia contro Scafati.

 

«E’ una grande soddisfazione – dice il patron - ci voleva questa vittoria perché è un’iniezione di fiducia importante per tutti. Ci voleva proprio. Dopo le ultime prestazioni e l’ultimo periodo, costellato da tante situazioni negative e stupidaggini fatte in mezzo al campo, questa vittoria ci dà tanta fiducia. Ho un po’ di rimpianto perché se avessimo giocato con questa intensità, concentrazione, cuore e attributi sarebbe stato diverso».

Il presidente guarda anche avanti, al girone di ritorno e ai ritocchi alla squadra, poi chiude con una dedica. «Prendiamoci questa settimana per recuperare gli infortunati – spiega - e cercheremo di migliorare la squadra. Aspetteremo il responso Fip sul caso Pepper, in ogni caso stiamo lavorando su due strade: una è quella che sappiamo, l’altra va vista e il general manager Martini sta sondando il mercato. Dopo il rimprovero di mercoledì sera, è giusto dire un bravo a tutti quanti. In particolare a Ponziani, che stasera ha dimostrato che può dare minuti di quantità in questa categoria».

La soluzione nota di cui parla Cattani è, ovviamente, quella legata a Ferguson, mentre non circolano ancora nomi di eventuali comunitari o passaportati. Il presidente ha chiarito anche un episodio di nervosismo nel finale: «A fine partita c’è stata un’esplosione di gioia, uno scarico di tensione nervosa con reazioni forse eccessive. Mi auguro che tutti capiscano il momento».

Momento di gioia anche per il tecnico Alessandro Rossi, che in sala stampa ha commentato: «Mi è piaciuta sia la tecnica che l’atteggiamento. Giocare contro una grandissima squadra, con un roster corto non era facile. La vittoria è importante per tutti quelli che vogliono bene a questa squadra. Mi è piaciuto tutto, abbiamo fatto tutte le cose che volevamo in difesa. Siamo stati bravi a tenere la testa sulla partita anche quando eravamo sotto di 8. Oggi voglio fare i complimenti ai 7 ragazzi che hanno giocato. Ci tengo a dire 2 cose: ringrazio i tifosi per lo sprone positivo che ci hanno dato in settimana, è stato un segnale positivo e di vicinanza. Voglio poi dire che questo è il successo anche di tutti quei ragazzi under che, in questa fase di infortuni, ci consentono di allenarci e di avere una buona qualità degli allenamenti. Dobbiamo prendere questa vittoria e sperare che ci dia uno slancio. Siamo consapevoli di aver fatto delle partite al di sotto delle aspettative, ma consideriamo anche che abbiamo giocato più partite di tutti in un campionato strano e che questa, per noim è la seconda vittoria in 4 gare».

Un plauso anche dal coach a Riziero Ponziani, 11 punti e 7 rimbalzi, fondamentale nella vittoria. «Si merita questa prestazione – conclude Rossi - prima di tutto come persona. Il discorso ruota sempre intorno a quello che ci si aspetta da un giocatore. Sta attraversando le varie fasi di passaggio da B ad A, con le fisiologiche difficoltà. Stasera ha fatto bene e sono il primo ad essere strafelice per lui».

© RIPRODUZIONE RISERVATA