Rieti, nottata di incendi in aree della Sabina

Forano
di Samuele Annibaldi
2 Minuti di Lettura
Domenica 30 Agosto 2020, 00:50 - Ultimo aggiornamento: 00:51

RIETI - Notte di incendi in Sabina e super lavoro per vigili del fuoco e forze dell’ordine. Dopo l'incendio di ieri a Cantalupo, nella notte tra sabato e domenica si registrano altri due roghi in Sabina, uno a Forano uno a Borgo Quinzio (Fara in Sabina). 

Forano
Nella tarda serata di sabato a Forano sono divampate le fiamme nella zona bassa del paese (vedi foto) sul costone che guarda la valle del Tevere. Sul luogo dell’incendio che ha investito boscaglie in una vasta area  ben visibile dalla frazione  di Gavignano, si sono portate le squadre del distaccamento dei vigili del fuoco di Poggio Mirteto che hanno avuto il loro bel da fare per domare le fiamme.  Al termine dell’intervento il sindaco di Forano, Marco Cortella ha inteso ringraziare vigili del fuoco e Protezione civile.  “Brutto incendio questa sera a Forano, da avere paura – scrive il primo cittadino di Forano  Marco Cortella - ringrazio il reparto dei vigili del fuoco di Poggio Mirteto per il pronto ed efficiente intervento. A seguire è sopraggiunta anche il gruppo volontari di protezione civile valle del Tevere con la quale siam da poco convenzionati. Avevo la volontà prima ancora che da Sindaco, da cittadino di ringraziarvi”.

Fara in Sabina
Non passa neanche un’ora dallo spegnimento dell’incendio a Forano ed ecco un altro brutto incendio stavolta sulla Salaria non lontano dal distributore di carburanti (ormai dismesso), teatro della tragedia del dicembre 2018 in zona Sant’Andrea nei pressi di Borgo Quinzio a Fara Sabina. A fuoco piante e sterpaglie ma soprattutto il riaffacciarsi di quell’incubo consumatosi nella tragedia di quella mattina dove perse la vita il vigile del fuoco Stefano Colasanti ed Andrea Maggi.    Squadre di vigili del fuoco in azione anche in questo caso da Rieti, Montelibretti e Poggio Mirteto e disagi per il denso fumo che per diverse ore ha invaso la zona e la Salaria prima che l’incendio venisse domato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA