Rieti, selezioni aperte per "I notturni della Città": protagonista la Sabina

Martedì 16 Giugno 2020 di Paolo Annibaldi

RIETI - “I Notturni della Città”. Un viaggio notturno in luoghi fantastici delle città, per raccontare storie dove sono realmente accadute. Un progetto che parte dalla ideazione a cura del Teatro delle Condizioni avverse e rivolto agli attori per una residenza come ospiti in bassa Sabina tra Montopoli, Poggio Mirteto, Salisano.
 
Le selezioni sono già aperte per “I notturni delle Città”, il bando è scaricabile dal sito www.condizioniavverse.org, e scade mercoledì 15 luglio 2020.
 
Il progetto

«Vogliamo raccontare alcune storie della città – spiega l’ideatore del progetto Andrea Maurizi - proprio nei luoghi dove sono accadute. Gli spettacoli avverranno nelle strade che percorreremo di notte, a piedi, in bicicletta, in automobile, rispettando ovviamente tutte le disposizioni ed adottando le misure di sicurezza che verranno emanate. Di notte la città si trasforma: la notte contribuisce a liberare quei luoghi che attraversiamo quotidianamente dal loro essere un frenetico, sterile e anonimo contenitore delle nostre vite distratte». Sono storie da raccontare a voce bassa per pochi spettatori alla volta che quasi non si vedono.
 
La selezione
 
Le selezioni sono aperte a tutti e i progetti saranno selezionati dalla Direzione Artistica del Teatro delle Condizioni Avverse. E’ richiesto all’artista selezionato la realizzazione di alcuni momenti di trasmissione e sensibilizzazione artistica attraverso incontri da rivolgere agli abitanti del territorio della residenza, coordinati dal critico Simone Nebbia di Teatro&Critica.

Ai selezionati sarà offerta una residenza artistica per un periodo di 15 giorni consecutivi presso una delle sedi nei Comuni della Bassa Sabina (Montopoli di Sabina, Poggio Mirteto, Salisano) per realizzare un proprio monologo/performance con la supervisione e il tutoraggio artistico di Andrea Maurizi e Alessandro Blasioli.
Il Bando è inserito all’interno del progetto della Residenza Multidisciplinare della Bassa Sabina_TerrArte 2020 promossa attraverso il programma Residenze per artisti nei territori e finanziata da MiBact e Regione Lazio.  
Invio candidature via e-mail a info@condizioniavverse.org il periodo della residenza della durata di  15 giorni nel mese di ottobre 2020.
 
 

Ultimo aggiornamento: 11:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA