Giugno Antoniano, celebrazione dedicata agli agricoltori reatini

Giugno Antoniano, celebrazione dedicata agli agricoltori reatini
2 Minuti di Lettura
Venerdì 11 Giugno 2021, 20:27 - Ultimo aggiornamento: 20:28

RIETI - La Pia Unione Sant’Antonio di Padova, domenica 13 giugno nel giorno della festa liturgica di Sant’ Antonio di Padova, ha voluto inserire una celebrazione dedicata agli agricoltori reatini. Le spighe di grano d’oro donate dai loro avi nel 1926 testimoniano la forte devozione dei “contadini della Piana “ verso il santo tanto caro ai reatini.

Il legame stretto tra il Giugno Antoniano Reatino e i contadini affonda le sue radici già agli inizi del Novecento, testimoniato dagli scritto dello storico Venanzio Varano della Vergiliana, erede di una nobile famiglia terriera della pianura.

Il Varano scrive: «Ogni fratello veste il nero sacco e va in processione con un cero acceso nella mano, sotto il manto dell’umiltà e della fede: egli è venuto dalla campagna lontana in sul mattino, e si è recato a pagare il suo obolo e a ricevere cioccolato e limonata, biscotti e ciambellette, ma prima ancora di adempiere i suoi doveri umani, egli si è inginocchiato ai piedi del Signore e ha fatto ammenda del suo peccare e si è nutrito del Divino Pane. Il più gran numero dei ‘Fratelli di Sant’Antonio’ proviene dalla campagna, dove il cuore impara naturalmente la luce della Creazione e la vita oltre mirabile dello spirito, dove l’animo viene ingentilito e fiorito di immagini soavi e di sorrisi fecondi e buoni nelle fruttificazioni meravigliose e semplici della natura che li circonda e li tempra».

© RIPRODUZIONE RISERVATA