Rieti, coronavirus, il giornalino
dell'autismo per affrontare
la quarantena: Loco Motiva c'è

Rieti, coronavirus, il giornalino dell'autismo per affrontare la quarantena: Loco Motiva c'è
di Fabiana Battisti
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 18 Marzo 2020, 14:55

RIETI - "Ognuno di noi nella vita dell'altro", è questo lo spirito e la risposta del Centro Sant’Eusanio dopo i decreti restrittivi del Governo, necessari per affrontare lo stato d'emergenza Covid-19.

Tutte le attività sono state sospese dal mese di marzo, senza sè nè ma, tuttavia perché fermarsi? Se è impossibile vedersi tangibilmente e riunirsi non è vietato però sfruttare a pieno la quarantena forzata che stiamo vivendo. E se questa linea è valida e condivisa da tutti, famiglie comprese, lo è ancora di più per gli abituali fruitori del supporto e dell'accoglienza del centro: persone adulte con autismo e relative famiglie. Che fare dunque?, si sono chiesti volontari e gestori, fino a trovare l'idea: realizzare un giornalino a distanza.

Il Progetto
Attenti a formare una redazione compatta i ragazzi affetti da autismo hanno creato un simpatico e paffuto supereroe, SuperDag, che combatte rigorosamente contro il coronavirus per il bene di tutti. Disegni, video, commenti e foto animano le pagine di questo insolito ed originale giornalino, tra cui (in foto) un'anteprima della sorprendente rappresentazione del temibile virus che stringe tra i suoi tentacoli il mondo, tenendolo sotto scacco insieme a tre oggetti: L'anima - la libertà di vivere e la paura di morire-, i soldi - le banche e i singoli stipendi-, la salute - la medicina-.

«Invito gli amici di Loco Motiva, i volontari, i “ragazzi” e le famiglie ad utilizzare in questi giorni più frequentemente la modalità videochiamata per i saluti o per altre comunicazioni, ed i social per gli scambi di esperienze. In questo difficile momento per i nostri ragazzi che si vedono privati della vita sociale che il Centro quotidianamente offriva loro – dichiara Nunzio Virgilio Paolucci, presidente di Loco Motiva - continuare a visualizzarci manterrà più alto il livello di presenza di ognuno di noi nella vita dell'altro. Loco Motiva c'è».

Inoltre la dottoressa Landi del Cnapp di Roma e referente del Centro reatino ha rivolto un'ulteriore proposta ai familiari dei ragazzi, ovvero raccogliere testimonianze di vita quotidiana e piccole esperienze in casa per offrire la giusta dose di speranza, incoraggiamento e di spunti costruttivi anche ad altre famiglie nella stessa condizione. I video saranno pubblicati anche sulla pagina facebook di Loco Motiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA