Rieti, grande successo del tenore
sabino Gianluca Sciarpelletti
al Teatro Antico di Taormina

Gianluca Sciarpletti a Taormina
2 Minuti di Lettura
Martedì 30 Luglio 2019, 15:16

RIETI - Grande successo del tenore Gianluca Sciarpelletti, nell’interpretare il ruolo di Turiddu dalla Cavalleria Rusticana. Grande emozione, far rivivere il personaggio nel luoghi dove proprio la Cavalleria Rusticana di Pietro Mascagni è stata ambientata, la Sicilia e quale luogo può essere più suggestivo della cornice del Teatro Antico di Taormina, dove con la regia di Roberto Cresca, si è vissuta la magia del dittico Cavalleria Rusticana e Pagliacci, in occasione del centenario dalla nascita dell’altro autore verista, Ruggero Leoncavallo.

Il nostro tenore Sabino, si distinto e fatto apprezzare oltre che per la sua presenza scenica, perfetta nel ruolo di “Turiddu”, sfoggiato il suo particolare timbro lirico brunito, ricco di armonici che, anche nel teatro all’aperto, ha saputo stupire il pubblico che gremiva le gradinate dell’antico teatro, con voce piena, solida e acuti puntuali e generosi. 
Il Pubblico caloroso lo ha apprezzato la performance del nostro tenore,  applaudendo a scena aperta e nella romanza “addio alla madre” giunta l’apoteosi nell’acuto finale “un bacio, mamma, addio”.

A completare il cast, la brava Cristina Santi, nel ruolo di “Santuzza”, Eugenia Babich nel ruolo di “mamma Lucia”, Karina Demurova nel ruolo di “Lola” e il bravo Carmine Monaco nel ruolo di “compare Alfio” che si è distinto, per la sua naturale presenza scenica, perfettamente calzante nel ruolo. La musica affidata alla bacchetta del bravo Maestro Francesco di Mauro che sapientemente ha guidato l’Orchestra Filarmonica della Sicilia, e il Coro lirico Mediterraneo, con il maestro Alessandra Pipitone. 

Una recita delle “grandi occasioni” come solo il teatro antico di Taormina può regalare, grazie anche agli splendidi costumi di Angela Chezzi, la scenotecnica di Danilo Coppola e del light designer Massimo D’Alessio.

Prossima replica,  il 7 agosto al Teatro di Verdura, location estiva del Teatro Massimo di Palermo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA