Rieti, a Forano riapre il nido, il sindaco: «Lavoro incessante per far rientrare il 14 i nostri bambini a scuola»

Marco Cortella
di Samuele Annibaldi
3 Minuti di Lettura
Sabato 5 Settembre 2020, 13:17

RIETI - «Abbiamo fatto e stiamo facendo un lavoro incessante per far iniziare nuovamente la scuola ai nostri bambini. Se non ci saranno novità dalla Regione, la scuola inizierà il 14 settembre prossimo». Comincia così un lungo post del sindaco di Forano, Marco Cortella rivolto ai sui concittadini, ai quali annuncia che già da lunedì prossimo si riaprirà l'asilo nido comunale, «credo il primo nell’intera provincia – dice il sindaco-  sono iscritti 14 bambini e con il lavoro dell'amministrazione comunale e della Cooperativa Le Nuove Chimere, che lo gestisce, già i più piccoli di noi potranno riassaporare la fase iniziale dell'apprendimento e dell'istruzione». Per quanto riguarda l'infanzia, la primaria e la secondaria di primo grado, il sindaco rimarca la continua collaborazione ed attività effettuata in sinergia con la dirigente scolastica, professoressa Valentina Bertazzoli che consentirà di ripresentare i plessi ai ragazzi pronti per essere nuovamente vissuti.
 
Servizio scuolabus
«Il trasporto scolastico – spiega il primo cittadino di Forano- ci sarà, come da bando di richiesta di interesse al servizio di trasporto scolastico, pubblicato sul sito e sull'albo dall'ufficio scuola ed al quale hanno aderito molte famiglie, analizzando le condizioni date, ma per questo stiamo ancora ultimando le varie istruttorie e conclusioni relativamente all'organizzazione. I genitori, che hanno fatto domanda di iscrizione riceveranno in tempi congrui le istruzioni sul funzionamento e le procedure da adottare per usufruirne. Nonostante il covid-19, è doveroso rimarcare che l'amministrazione comunale di Forano, ha mantenuti invariati i costi delle famiglie relativi ai servizi offerti presso le scuole».
 
La mensa scolastica
«Il servizio di refezione scolastica – aggiunge Marco Cortella- tornerà attivo indicativamente nella prima settimana di ottobre 2020, come del resto ogni anno si è fatto. Lunedì mattina avremo un altro tavolo tecnico con la scuola al quale parteciperò. Abbiamo tutti una grande responsabilità, ma al contempo una grande voglia, che i nostri figli tornino a scuola. Non vi sarà sfuggito il fatto, che io avrei preferito iniziare dopo la conclusione delle operazioni elettorali del prossimo 20 e 21 settembre, ma al momento non si hanno notizie in tal senso. Saremo pronti anche per il 14 settembre, ma è e sarà assolutamente necessario rispettare le disposizioni comportamentali anti contagio e con autoregolamentazione, metterci tutti quanti del nostro, singolarmente e personalmente, sebbene le istituzioni faranno di tutto per agevolare questo, che è comunque un percorso impervio e imprevedibile. Ringrazio gli uffici comunali che hanno lavorato e stanno lavorando su questo campo della scuola, le aziende che gestiscono i servizi scolastici, la dirigente scolastica e la scuola tutta, ed anche un pò noi stessi, che da mesi stiamo lavorando alacremente affinché il futuro possa essere meno imperscrutabile e più agevole per i nostri concittadini. Chiudendo, faccio i miei personali auguri ai piccoli frequentatori del nostro asilo nido comunale, che iniziano per primi ed a seguire ai tutti i nostri studenti ed alle loro famiglie».

© RIPRODUZIONE RISERVATA