Rieti, Fondo Santa Barbara, arrivano
anche i 100mila euro
della Fondazione Varrone

Sabato 16 Maggio 2020

RIETI - Sono un centinaio le domande di accesso giunte al Fondo Santa Barbara, iniziativa pensata dalla Chiesa di Rieti per offrire un sostegno a quanti si trovano in difficoltà economica in conseguenza della pandemia di coronavirus. Il progetto parte da uno stanziamento iniziale di 500 mila euro, provenienti dall’8 per mille, che la Diocesi ha messo a disposizione di chi ha perso o ridotto le proprie occasioni di lavoro a causa del Covid-19.

A questa dotazione iniziale si è aggiunta negli scorsi giorni una donazione di ulteriori 100 mila euro da parte della Fondazione Varrone, che aveva da subito dichiarato il proprio interesse a sostenere il progetto.

«Il contributo della Fondazione Varrone – dichiara il vescovo Domenico Pompili, ringraziando il presidente Antonio D’Onofrio – è una rilevante e convinta forma di partecipazione allo sforzo che come società civile siamo chiamati a compiere per dare un aiuto concreto alla questione umanitaria indotta dalla crisi post Covid – 19».

«Abbiamo condiviso con slancio l’idea della Chiesa di Rieti di attivare un fondo che rapidamente potesse dare un aiuto concreto a famiglie e lavoratori ai quali l’emergenza sanitaria ha cambiato condizioni e prospettive economiche - dice il presidente Antonio D’Onofrio - Nell’arco di poche settimane come Fondazione abbiamo rivisto priorità e tempi di intervento per sostenere lo sforzo fatto da sanità, scuola, comuni e volontariato per fronteggiare la pandemia. Andiamo avanti così, con attenzione massima alle esigenze della comunità».

Possono beneficiare del Fondo Santa Barbara dipendenti a tempo determinato cui non è stato rinnovato il contratto, lavoratori precari, lavoratori autonomi, collaboratrici familiari e altre categorie di lavoratori fragili residenti sul territorio della Diocesi di Rieti. Queste famiglie riceveranno per tre mesi un contributo pari alla differenza tra il loro attuale reddito e il reddito costituito dalla soglia di povertà assoluta, determinato dall’Istat in base al numero dei membri del nucleo familiare, alla loro età, al luogo di residenza.

Per fare domanda è necessario compilare il modulo on-line disponibile sul sito fondosantabarbara.org e allegare alcuni documenti, tra i quali l’Isee corrente e il modulo sulla Privacy.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani