Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Pietro Feliciangeli riconfermato segretario della UilTucs di Rieti

Pietro Feliciangeli riconfermato segretario della UilTucs di Rieti
2 Minuti di Lettura
Sabato 7 Maggio 2022, 12:18

RIETI - Il XII congresso della UilTuscs di Rieti ha rieletto ieri all’unanimità dei delegati Pietro Feliciangeli alla carica di segretario generale della categoria della UIl che rappresenta i lavoratori del commercio, terziario, turismo e servizi. Pace, lavoro, diritti, carovita, uguaglianza  i temi contenuti e sviluppati da Feliciangeli nella sua relazione congressuale.

«Il lavoro è libertà, vita - ha detto il segretario della UilTucs Rieti - Non c’è dignità se è precario, non c’è dignità se si muore sul posto di lavoro. Per contrastare queste piaghe gli strumenti ci sono, bisogna avere il coraggio di utilizzarli. Le proposte del sindacato sono chiare: vietare alle aziende colpevoli di eludere le norme sulla sicurezza la partecipazione ai bandi pubblici, aumentare la prevenzione e i controlli, incentivare la formazione. E poi clausole sociali per impedire le gare al massimo ribasso, interventi sul cuneo fiscale».

Analizzando il territorio, il segretario della UilTucs si è soffermato sulla necessità che la politica affronti e risolva il nodo dei siti industriali dismessi. Il caso del progetto della Coop CentroI Italia per l’ex zuccherificio è emblematico: vanno colte tutte le opportunità che coniughino interesse pubblico e privato per riqualificare la città e per offrire opportunità di lavoro. Positiva anche la notizia della ristrutturazione dell’ Ex Emmezeta a Cittaducale, a patto che tutti i lavoratori adesso in esubero vengano reimpiegati nel nuovo sito che dovrebbe essere pronto entro la fine dell’anno. Piena sintonia con la camera sindacale reatina e con le sue battaglie sul raddoppio della via Salaria, sulla necessità di una nuova stazione ferroviaria e sull’ impellenza di una ferrovia che da Rieti porti direttamente a Roma. Al congresso di eri hanno partecipato i rappresentanti della UilTusc regionale.

«Segno - ha spiegato Feliciangeli - dell’attenzione della struttura regionale verso i territori di provincia”. La conferma è arrivata da Alessandro Contucci della Segretaria Regionale UILTuCS Roma e Lazio, nel suo intervento: complimentandosi per il lavoro svolto dalla struttura territoriale, ha ribadito “l’azione sinergica nell’ impegno a risolvere le vertenze in campo, come base dell’attività sindacale». 


E infine gli auguri del mondo sindacale. «Congratulazioni per la rielezione e un augurio di buon lavoro - ha detto Alberto Paolucci, segretario della Uil di Rieti e della Sabina Romana - Pietro è una persona preparata e competente. Pietro è un sindacalista che sa ascoltare e difendere le lavoratrici e i lavoratori dalle mille insidie quotidiane».

«Passione e competenza - ha concluso Alberto Civica, segretario generale della UIL del Lazio presente ieri al congresso - hanno sempre indirizzato l’attività di Pietro. E quando un uomo, un sindacalista, possiede queste qualità ha una marcia in più nel suo lavoro quotidiano».

© RIPRODUZIONE RISERVATA