Enel ha riacquistato da Erg i bacini idroelettrici del Salto e del Turano. Melilli: «Scelta di grande valore»

Enel ha riacquistato da Erg i bacini idroelettrici del Salto e del Turano. Melilli: «Scelta di grande valore»
2 Minuti di Lettura
Martedì 3 Agosto 2021, 10:49

RIETI - «Enel ha riacquistato da Erg, il sistema di produzione di energia elettrica presente nel Lazio, in Umbria e nelle Marche e che comprende, tra gli altri, i bacini idroelettrici del Salto e del Turano», dichiara in una nota il presidente della Commissione Bilancio della Camera dei Deputati, Fabio Melilli. 


«Una scelta di grande valore che conferma la solidità del principale player di energia del nostro paese - prosegue Melilli - Una buona notizia per i territori interessati, soprattutto se con Enel si riusciranno ad affrontare temi aperti da molti anni e questioni legate allo sviluppo ecosostenibile di due aree ambientalmente pregiatissime della Provincia di Rieti». 

«Sono certo che la sensibilità di Enel ci consentirà di dare le risposte che i territori attendono da tempo. Credo sia opportuno che i comuni dei territori interessati predispongano un documento di lavoro che ci consenta di avviare un confronto con il nuovo gestore. Sono certo - conclude Melilli - che il confronto sarà proficuo e consentirà di dare nuove prospettive alle comunità del Salto e del Turano».

© RIPRODUZIONE RISERVATA