Comunali 2022 di Rieti, Smeriglio: «Coalizione di centrosinistra forte con le primarie»

Elezioni comunali
di Antonio Bianco
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 19 Gennaio 2022, 00:10

RIETI - «Penso che bisogna fare il massimo sforzo possibile per tenere insieme il campo largo progressista. Il centrosinistra è vincente quando intorno a sé costruisce una coalizione ricca, plurale, articolata. Sono convinto che ci siano tutte le condizioni per mettere insieme questa coalizione». Si alza il livello della discussione politica nell’ambito del centrosinistra, in vista delle Comunali di Rieti in primavera. Dopo le dichiarazioni di Nicola Zingaretti, arrivano quelle dell’eurodeputato ed ex vicepresidente della Regione, Massimiliano Smeriglio, a conferma che l’interesse per le elezioni del prossimo sindaco di Rieti travalicano i confini locali. «Di Berardino è un amico - osserva Smeriglio - una personalità importante del territorio, sta facendo bene a livello regionale. Petrangeli è un grande amico che, ricordiamolo, è stato l’unico a battere le destre a Rieti. Io sono convinto che queste personalità e culture politiche debbano trovare il modo per confrontarsi e trovare la migliore sintesi possibile».

Sintesi indispensabile
Pensa anche lei che per arrivare a questa sintesi bisogna passare per le primarie? «Continuo anch’io a pensare che, nella migliore tradizione del centrosinistra, le primarie possano essere un’occasione di arricchimento e di valorizzazione di tutte le posizioni in campo. D’altronde, le abbiamo fatte a Roma e hanno dato i loro frutti per quanto riguarda la crescita della coalizione. Penso che ci sia una discussione ricca e le personalità servono tutte, nessuna esclusa. Sono personalità politiche di primo piano, bisogna con pazienza lavorare insieme. Credo che le primarie possano essere l’occasione migliore per far vivere questa pluralità di posizioni». C’è però chi dice che in questa fase pandemica sarebbe problematico organizzarle. «Non è mai troppo presto e mai troppo tardi - aggiunge Smeriglio. - Se c’è la volontà politica si fa tutto, in massima sicurezza. Si può fare anche utilizzando gli strumenti digitali, si può fare in presenza. I cittadini di Rieti, come quelli di tutto il Paese, fanno commissioni tutti i giorni in massima sicurezza, con la mascherina, con il green pass e, quindi, anche le primarie si possono fare con questi dispositivi». «Penso che sia un problema di discussione politica - aggiunge Smeriglio. - Abbiamo a cuore la sicurezza sanitaria, ma sono convinto che se c’è la volontà politica, il tema si possa affrontare in tanti modi. Zingaretti ha definito Di Berardino un «number one». «Lo penso anch’io - conclude Smeriglio. - Mi sono battuto affinché una parte importante delle deleghe che gestivo finisse nelle sue mani, perché lo stimo e conosco le qualità. Nicola ha espresso la sua opinione, ma penso che per costruire una coalizione forte occorrano delle primarie vere».

© RIPRODUZIONE RISERVATA