Rieti, spacciatore denunciato ed espulso dalla polizia

Giovedì 26 Novembre 2020
Volante

RIETI - Gli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Rieti hanno denunciato in stato di libertà ed espulso il 24enne cittadino nigeriano E.F., del 1996, resosi responsabile del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nella mattinata di ieri 25 novembre, infatti, gli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Rieti, nell’ambito dei servizi di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, intensificati dal Questore di Rieti, Dott.ssa Maria Luisa Di Lorenzo, sono intervenuti nei pressi di un centro commerciale reatino dove era stata segnalata la presenza di uno straniero che stava disturbando gli avventori.

Gli Agenti della Polizia di Stato hanno immediatamente individuato l’uomo di colore che si è avvicinato a loro offrendogli addirittura l’acquisto di “fumo”, mostrandogli, occultati sotto la sua giacca, alcuni involucri di cellophane, probabilmente contenenti la sostanza stupefacente in vendita.

Gli investigatori della Questura di Rieti hanno quindi prontamente bloccato l’uomo sottoponendolo a perquisizione personale che ha consentito di rinvenire tre involucri contenenti complessivamente 3 grammi di marijuana.

Lo straniero, identificato per il cittadino nigeriano E.F., del 1996, noto alle Forze dell’Ordine per essere stato arrestato più volte nel capoluogo reatino per spaccio di stupefacenti, è stato accompagnato in Questura e denunciato in stato di libertà alla locale Autorità Giudiziaria per rispondere del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli accertamenti esperiti dagli operatori della Polizia di Stato hanno anche evidenziato che lo straniero, dopo alcuni mesi trascorsi in carcere a Rieti e successivamente a Pescara, era stato scarcerato con l’applicazione della misura sostitutiva alla detenzione del divieto di dimora nel Comune di Rieti che lo straniero, ovviamente, ha puntualmente violato.

Inoltre, lo stesso, dopo essersi visto rifiutato il rilascio del permesso di soggiorno per motivi umanitari e respinto anche il successivo ricorso, non essendo in possesso di un valido titolo di soggiorno in Italia è stato espulso dal Questore di Rieti con l’Ordine di lasciare il territorio nazionale entro 7 giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA