Carenza sangue, nuovo appello della Asl: «Donare è un atto tanto semplice quanto importante per salvare vite»

Carenza sangue, nuovo appello della Asl: «Donare è un atto tanto semplice quanto importante per salvare vite»
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 25 Agosto 2021, 15:06 - Ultimo aggiornamento: 15:08

RIETI - Nonostante il progressivo aumento dei donatori registrato nelle ultime settimane, si evidenzia una ulteriore riduzione delle scorte di sangue che rischiano di mettere in difficoltà il sistema trasfusionale della Asl di Rieti.  

Ci appelliamo pertanto a tutti i cittadini, ai donatori e a chi non ha mai donato, chiedendo di aiutarci a salvare la vita delle persone in difficoltà, siano esse coinvolte in incidenti gravi o che patiscano patologie severe che le mettano in pericolo di vita.  

Donare sangue evita di procrastinare interventi chirurgici, anche salvavita e sostiene i pazienti con importanti anemie e malattie ematologiche che hanno bisogno di trasfusioni e non possono riceverle per la carenza di sangue. 

Donare sangue è un gesto di generosità: un atto tanto semplice quanto importante per salvare vite. Possono donare tutti i cittadini dai 18 ai 60 anni. Basta recarsi presso il Centro trasfusionale dell’Ospedale de’ Lellis di Rieti (piano terra), aperto tutti i giorni dalle ore 8:00 alle ore 14:00. 

Chiunque desideri donare il sangue per la prima volta dopo i 60 anni, può essere accettato a discrezione del medico responsabile della selezione.  

Per maggiori informazioni contattate i numeri della Asl di Rieti 0746-278352 (solo la mattina) o lo 0746-278234 (per emergenze) o all'email s.canitano@asl.rieti.it. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA