Npc alle final eight, la gioia di Cattani: «Grande soddisfazione, i ragazzi l'hanno interpretata come volevamo»

Giuseppe Cattani festeggia il successo a fine gara (foto Meloccaro)
di Emanuele Laurenzi
2 Minuti di Lettura
Domenica 19 Settembre 2021, 22:56

RIETI - Un patron a bordocampo, un altro assente. Al PalaSojourner mancava il patron della squadra ospitante, quella che stasera giocava in casa, ovvero la Real Rieti. Roberto Pietropaoli non s'è visto sui gradoni per il primo derby della storia reatina, mentre c'era un po' a sorpresa Giuseppe Cattani che inizialmente era dato come assente.

«La mia presenza era in dubbio per motivi di lavoro - ha spiegato il numero uno della Npc - e sarebbe stato un peccato non poter assistere ad una partita del genere. Al di là del punteggio finale, che fa molto piacere, va detto che i ragazzi hanno interpretato la gara proprio come volevamo noi, con grinta e voglia di lottare. Partivamo da sfavoriti e, probabilmente, questo ha acceso quella fiamma che avevamo dentro. Ora andiamo a Lignano a giocarci le nostre carte: la Supercoppa non era un obiettivo primario, ma ovviamente ce lo prendiamo con grande contentezza e andiamo a giocarci le nostre carte fino in fondo. Peccato davvero che stasera non ci fosse il pubblico: spero in tanti abbiano visto sui social questa partita perché era una di quelle partite che meritavano davvero di essere viste».

Per festeggiare la vittoria nel primo derby della storia reatina, il presidente Cattani ha invitato squadra e staff a cena fuori, per una festa che è proseguita in una pizzeria fuori Rieti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA