Rieti, tratto della Via Francigena
di San Francesco in abbandono

Il tratto in abbandono
di Fabiana Battisti
2 Minuti di Lettura
Giovedì 6 Settembre 2018, 18:36 - Ultimo aggiornamento: 18:49

RIETI - L'antica via del medioevo, la via Francigena di San Francesco nel suo tratto reatino all'altezza del torrente Ariana risulta in abbandono. Da Canterbury fino a Roma lo storico e ben noto percorso oggi riqualificato e solcato nel tempo da milioni di passi in ricerca si snoda tra santuari e scenari naturali incontaminati e sorprendenti. Ma la Valle Santa tanto cara a San Francesco sembra trascurare un dei suoi passaggi cruciale per i pellegrini.

Il cartello infatti chiaro e ben in vista guida al sentiero da percorrere: "via Francigena di San Francesco. Da Rieti a Roma" ma nei pressi di San Giovanni reatino è inevitabile chiedere soccorso. La strada di fatto da diverso tempo è crollata nel torrente Ariana creando una grave impedimento per turisti e pellegrini oltre ad un pericoloso freno del corso d'acqua.

Agli accorsi fino ad oggi per oltrepassare la frana è stato necessario scavalcare una rete e aggirare l’ostacolo con un elevato rischio per la propria incolumità fisica. Tuttavia la maggiore preoccupazione che la situazione della zona suscita si proietta a più ampio raggio per l'imminente stagione delle piogge autunnali e invernali. Quando infatti l’acqua del torrente troverà bloccato il suo alveo non potrà far altro che invadere i campi circostanti causando danni ingenti a case e residenti.

Per ovvie ragioni appare elevato il rischio che venga a ripetersi un’alluvione non lontana dalla recente verificatasi a Lisciano, con conseguenze ulteriori relative alla compromissione della via Francigena, un'iniziativa di uno spessore culturale e religioso senza dubbio rilevante per la Valle Santa reatina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA