Donazione cibo per il canile di Rieti, Croce rossa italiana in prima fila anche per gli animali

Donazione cibo per il canile di Rieti, Croce rossa italiana in prima fila anche per gli animali
2 Minuti di Lettura
Sabato 3 Ottobre 2020, 16:27

RIETI - Stamattina, 3 ottobre, presso il canile sanitario comunale di Rieti è avvenuta la consegna di crocchette per cani, rientrante nel progetto “Il tempo della Gentilezza” da parte del Presidente Mario Cristallini ed il Rappresentante Giovani Alfredo Vulpiani responsabile del progetto e dell’area sociale. La Croce Rossa Italiana in questo periodo così difficile è attenta alle esigenze delle persone ma in generale per chi è in difficoltà.

Il Comitato di Rieti nello specifico ha quindi deciso di prodigarsi anche per i cani ospiti del canile comunale di Rieti accuditi dai volontari dell’Associazione “Adozioni del Cuore Rieti”. Dopo aver svolto la visita del canile, appurando la cura con cui sono tenuti i piccoli ospiti, è stata effettuata la donazione nelle mani del Vicepresidente dell’Associazione Andrea Brega.

«In piena emergenza ci siamo prodigati per le persone e lo continueremo a fare se l’epidemia non arretrerà, oggi però è una giornata importante perché in favore di chi allieta spesso la nostra vita e magari viene anche abbandonato - afferma il consigliere Alfredo Vulpiani - Essere accanto a chi soffre o in solitudine è il motivo che ci spinge a stare in Croce Rossa e che quotidianamente cerchiamo di onorare. Sono molte le cose che non vanno nella comunità, l’abbandono dei cani è sicuramente una di queste, è un problema sociale. Con questa donazione abbiamo cercato di dare un piccolo contributo anche noi per la salvaguardia e la cura dei nostri piccoli amici».

Anche il Presidente Cri Rieti Cristallini ha voluto sottolineare che «Questo è atto importante perché a favore di realtà che aiutano e supportano, con sacrificio personale, animali abbandonati o comunque in difficoltà. Penseremo a delle attività da svolgere in sinergia nel prossimo futuro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA