Luca Filipponi e Sara Carnicelli vincono la XII edizione della Corri Cures

Sara Carnicelli
3 Minuti di Lettura
Domenica 10 Ottobre 2021, 19:28

RIETI - Salutata da un bel sole autunnale oggi, domenica 10 ottobre, si è disputata a Passo Corese la XII Corri Cures, tradizionale corsa podistica che quest’anno si è snodata sull’inedito percorso di 10,5 km con partenza e arrivo nel centro della cittadina.

La manifestazione, organizzata come di consueto dall’Asd Corri Cures in collaborazione con l’Asd Atletico Monterotondo e con il patrocinio dell’Assessorato allo Sport della Città di Fara in Sabina, ha visto schierarsi alla partenza 200 concorrenti, numero rigorosamente programmato dagli organizzatori in ottemperanza alle norme antiCovid-19, che hanno affrontato con impegno l’ondulato tracciato di gara, muniti ciascuno di un fiocco rosa per ricordare che oottobre è il mese dedicato alla prevenzione dei tumori del seno.

La prova maschile ha visto prevalere di misura, dopo un appassionante testa a testa, Luca Filipponi su Alessio Tanfoni, che per la quarta volta ha conseguito la piazza d’onore in questa gara. La gara femminile, invece, è stata letteralmente dominata da Sara Carnicelli che ha tagliato il traguardo con 1’19” di vantaggio su Paola Salvatori già vincitrice dell’edizione 2019. La portacolori dell’Athletica Vaticana ha addirittura conseguito il quinto posto nella classifica combinata, suscitando l’ammirazione del numeroso pubblico presente.

Le classifiche

Assoluta maschile: 1) Luca Filipponi (Purosangue Athletics Club) 35’43”, 2) Alessio Tanfoni (Asd Atletico Monterotondo) 35’47”; 3) Emanuele Aloisi (Gruppo Millepiedi) 37’37”, 4) Leonardo Carletti (Asd Atletico Monterotondo) 38’10”, 5) Fabrizio De Martini (Acsi Campidoglio Palatino) 39’21”.

Assoluta femminile 1) Sara Carnicelli (Athletica Vaticana Asd) 39’21”, 2) Paola Salvatori (US Roma 83) 40’40”, 3) Daniela Cecchetti (Romatletica Footworks Salaria) 43’44”; 4) Luminita Lungu (GS Bancari Romani)v44’24”, 5) Claudia De Vita (Asd Atletico Monterotondo) 44’54”.

Hanno premiato i vincitori delle varie categorie Cristina Di Felice, Assessore allo Sport della Città di Fara in Sabina, Renato Sofia, presidente provinciale della Fidal di Rieti e Alessandro Fiorentino in rappresenta di Groupama Assicurazioni.

Nei pressi del traguardo i volontari dell’Aism hanno allestito un gazebo per la raccolta fondi per la ricerca sulla sclerosi multipla tramite la vendita di sacchetti di mele.

Notevole come sempre è stato l’impegno dello staff organizzativo coordinato dal presidente Luciano Nobili che, nel dichiararsi molto soddisfatto della riuscita dell’evento, ha ringraziato il Comitato Bassa Sabina della Croce Rossa Italiana, l’Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo di Fara in Sabina, l’Associazione Guardie Ambientali d’Italia, il Consorzio ASI, i cronometristi della Icron e il Gruppo Giudici di Gara della Fidal per la collaborazione prestata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA