CORONAVIRUS

Rieti, coronavirus, il pensiero
rivolto ai bambini: dalla Sabina
l'idea delle mascherine con
i disegni dei cartoni animati

Lunedì 11 Maggio 2020 di Paolo Annibaldi
Rieti, coronavirus, il pensiero rivolto ai bambini: dalla Sabina l'idea delle mascherine con i disegni dei cartoni animati

RIETI - Tra le tante iniziative riguardo le mascherine protettive che all’inizio dell’emergenza sanitaria  non si trovavano al punto che, pur non essendo presidi medici da più parti chi era bravo nel cucire ha iniziato a realizzarle mettendone comunque a disposizione in attesa che iniziassero ad arrivare quelle chirurgiche o comunque testate e considerate efficaci con le varie sigle FFp2, FFp3, c’è da registrare una bella proposta che arriva da una signora di Poggio Catino (Rosaria Panunzio il suo nome) la quale via social ha annunciato di volersi mettere a disposizione nel preparare mascherine ai bambini.
 
La cosa bella è che la signora lo ha fatto in tempi non sospetti e prima addirittura del commissario straordinario Domenico Arcuri, il quale nel corso di una conferenza stampa dalla sede della Protezione Civile, qualche giorno fa, aveva annunciato di aver cominciato a pensare a delle mascherine per bambini. «Ci sono già i primi prototipi – aveva detto il commissario Arcuri - le metteremo sul mercato molto presto e saremo in condizioni di garantire alla riapertura delle scuole una consapevolezza anche da parte dei più giovani». Queste mascherine pensate per i bambini avranno disegni di supereroi e cartoni animati che le caratterizzeranno.
 
L’annuncio
 
Prima di Arcuri la signora Rosaria da Poggio Catino aveva già lanciato l’idea che è piaciuta e sul suo profilo sono piovuti consensi e like d’approvazione.  

«Buonasera a tutti - ha scritto la signora Rosaria Panunzio - poiché in questo periodo nessuno o solo pochi hanno pensato ai nostri bambini, eroi anche loro, ho deciso di donare a tutti i bambini di Poggio Catino delle mascherine protettive di cotone, con sopra il ricamo di un cartone o con il proprio nome. Non so quanti siano i bambini, ma accontenterò tutti quelli che vorranno la mascherina. E un pensiero che faccio con il cuore. Contattatemi senza riserve».

E così in attesa che il governo realizzi le proprie i bambini di Poggio Catino saranno i pionieri di questa iniziativa e le mascherine con i supereroi e il loro nome già le indosseranno da un pezzo.

Ultimo aggiornamento: 12:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA