Comune di Rieti, in commissione Urbanistica le delibere inerenti il piano quadro del comprensorio “Porrara”

Comune di Rieti, in commissione Urbanistica le delibere inerenti il piano quadro del comprensorio “Porrara”
2 Minuti di Lettura
Martedì 22 Dicembre 2020, 16:19

RIETI - Nella mattinata odierna la Commissione Urbanistica, Lavori Pubblici, Ambiente e Territorio presieduta dal consigliere Matteo Carrozzoni è tornata ad impegnarsi per velocizzare gli iter amministrativi in funzione del futuro della nostra città.

Sotto la lente dell’organo che analizza tecnicamente quanto dovrà essere presentato in consiglio comunale, oggi sono state presentate le delibere inerenti il Piano Quadro del comprensorio “Porrara”, la sua programmazione per suddivisione in sub-comprensori e ambiti di attuazione con individuazione delle aree da cedere all’Amministrazione Comunale e le indicazioni per gli strumenti urbanistici in attuazione al PRG la rimozione dei vincoli di prezzo gravanti sugli immobili costruiti in regime di edilizia convenzionata con adozione degli schemi di convenzione-tipo, come stabilito dal DM n°151/2020.

Presenti da remoto i membri di commissione Casanica, Eleuteri, Imperatori, Ludovisi, Rosati, Saletti, Sebastiani e Ubertini che, insieme al presidente Carrozzoni, all’assessore Emili, al nuovo dirigente ing. Di Marco alla sua prima commissione e al funzionario architetto Grillo hanno sviscerato i punti all’ordine del giorno dando vita a un costruttivo e pacato dibattito con i membri di maggioranza e minoranza.

“Ottimo il lavoro dei funzionari architetti Emanuele Grillo e Loredana Sinibaldi – afferma il presidente Carrozzoni - che, congiuntamente all’assessore Emili hanno portato su questo tavolo un programma che ha visto ampia partecipazione da parte dei cittadini. Numerose infatti le proposte e le osservazioni presentate dai cittadini, delle quali ben il 90% sono state accolte, così da definire un programma partecipato e trasparente, atteso da oltre 30 anni. Pregevole anche l’armonizzazione che questo programma permette tra gli studi relativi alla futura viabilità e alla suddivisione in comparti che faciliterà ai proprietari il percorso atto a consorziarsi. Questa commissione – conclude Carrozzoni – sta lavorando in modo da ridurre al minimo i tempi che, troppo spesso, vanno ad allungarsi enormemente nell’ambito delle amministrazioni, recependo rapidamente le delibere presentate, in modo da consentire l’approfondimento necessario da parte dei rappresentanti eletti dai cittadini e di permettere la loro repentina approvazione nel primo consiglio utile”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA