Anche il Comune di Salisano conferisce la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto

Anche il Comune di Salisano conferisce la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto
di Samuele Annibaldi
2 Minuti di Lettura
Venerdì 10 Dicembre 2021, 17:25

RIETI - Anche il Comune di Salisano, come aveva già fatto Casperia qualche settimana fa aderendo all’iniziativa promossa dall’Anci in occasione del centenario della traslazione della salma del Milite Ignoto da Aquileia all’Altare della Patria a Roma, gli conferisce la cittadinanza onoraria.

La storia

Un secolo fa, nel 1921, a qualche anno dalla vittoria della prima guerra mondiale, le nostre autorità politiche e militari ebbero una formidabile intuizione. Onorare per sempre tutti i caduti al fronte di quel sanguinoso conflitto attraverso la sepoltura simbolica delle spoglie di un soldato italiano ignoto, ovvero privo di qualsiasi segno di riconoscimento per i commilitoni e i familiari, presso l’Altare della Patria a Roma. Al Milite Ignoto peraltro fu conferita la medaglia d’oro al valor militare. Un’intuizione felice ribadita oggi dall’Anci, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, partecipare alle celebrazioni del centenario invitando tutte le amministrazioni comunali a conferire la cittadinanza onoraria, o intitolare una via, a quel soldato ignoto che rappresenta ancora nel cuore della gente, e in particolare delle famiglie, i figli caduti per difendere la nostra Patria e la libertà.

L'iniziativa

Un invito raccolto da migliaia di comuni in tutto il Paese, come nella provincia di Rieti. Salisano ha organizzato un momento di racconto e di riflessione sul Dovere della Memoria damani mattina alle  ore 10.30, presso il Teatro Comunale, alla presenza di giovanissimi della scuola locale e di cittadini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA