Rieti ko, addio playoff. Allo Scopigno vince il Campobasso 1-2 e festeggia la promozione in C. Foto

Federico Vari realizza il momentaneo vantaggio del Rieti
di Andrea Giannini
3 Minuti di Lettura
Domenica 13 Giugno 2021, 19:15

RIETI - Rieti, addio playoff. E' il Campobasso a festeggiare la serie C. Al ritorno del pubblico sugli spalti dello Scopigno (si aspettavano più reatini, 118 biglietti venduti, di cui 98 abbonati) contro la prima della classe è 1-2: Vari non basta per fermare la capolista. Il risultato manda in visibilio gli oltre 200 tifosi molisani: è festa grande al termine del match. Gli amarantocelesti devono ritenersi comunque soddisfatti del carattere messo in campo.

 

La cronaca

Contro la prima della classe mister Battisti sceglie le pedine più esperte a sua disposizione. Serve la migliore prestazione della stagione per mettere in campo una buona figura o per fermare addirittura il sogno del Campobasso. Poi un sapore di normalità: dopo un anno e mezzo torna il pubblico allo Scopigno e con lui i cori degli ultras.

Prima dell’inizio del match osservato un minuto di raccoglimento per la scomparsa di Giuseppe Barretti, ex presidente del CrLombardia.

È un Rieti che non vuole lasciare nulla al caso e risponde presente fin dai primi minuti con aggressività e possesso palla. All’12’ ecco il vantaggio degli amarantocelesti: Prandelli per Vari che dai trenta metri fa tutto solo, prima salta un uomo poi con un pallonetto perfetto su Raccichini mette dentro il gol del vantaggio.

Passano solo 6’ e il match si riapre, Esposito riporta il Campobasso sull’1-1: il numero 10 da una posizione decentrata si porta al centro del campo e dal limite fa partire una conclusione perfetta che termina all’angolo alla sinistra di Saglietti.

Il Campobasso ha preso le redini del gioco alzando il baricentro e l’intensità. Al 20’ ecco il raddoppio: Esposito lascia per Candellori che dalla stessa posizione del numero 10 rossoblù trova ancora un rasoterra millimetrico che prima sbatte sul palo poi termina in rete nello stesso angolo scelto sul primo gol da Esposito. È 1-2.

La ripresa si attesta su un parziale equilibrio nel possesso palla e nelle azioni concluse. Intorno al 12’ si scatena un parapiglia per una netta simulazione di Vitali che infiamma il pubblico e i giocatori. Al 4’ minuto di recupero annullato il gol del 2-2 al Rieti siglato da Giannetti per un presunto fallo in area.

Il tabellino

Rieti (4-3-1-2): Saglietti 5; Sadek 5,5 (1’ st Tiraferri 5), Scognamiglio 5,5, Giannetti 5,5, Zona 6; Marchi 5 (20’ st Mattei s.v.), Orchi 5, Tirelli 5; Vari 6 (33’ st Falilò s.v.); D’Alessandris 5,5, Prandelli 5. A disp. Scaramuzzino, Gualtieri, Montesi, Magliozzi, Tunkara, Nobile. All. Battisti 5,5.

Campobasso (4-3-3): Raccichini 6; Fabriani 6, Menna 6,5, Dalmazzi 6, Vanzan 6; Bontà 6,5, Candellori 7, Ladu 6,5 (39’ st Tenkorang s.v.); Vitali 6, Cogliati s.v. (18’ Rossetti 6), Esposito 7 (40’st Brenci s.v.). A disp.: Oliva, Martino, Sbardella, Mancini, Fruscella, Di Domenicantonio. All. Cudini 7.

Arbitro: Tomasi di Lecce 4,5 (Piccinini-Preci).

Marcatori: 12’ Vari (R), 18’ Esposito (C), 22’ Candellori (C).

Note: spettatoti 400 circa. Prima del calcio d’inizio osservato un minuto di raccoglimento per la scomparsa di Giuseppe Baretti ex presidente del Cr Lombardia. Espulso Zona a fine gara. Ammoniti: Sadek, Marchi, Scognamiglio, Prandelli (RI), Vitali, Martino (CA). Angoli 5-4. Recupero: 2’ pt, 6’ st.

Gli altri risultati 

Porto Sant’elpidio-Castelnuovo Vomano 3-2

Atletico Terme Fiuggi-Montegiorgio 2-1

Cynthialbalonga-Vastogirardi 3-0

Olympia Agnonese-Aprilia 2-4

Pineto-Castelfidardo 1-2

Real Giulianova-Matese 3-3

Recanatese-Notaresco 4-4

Tolentino-Vastese 0-2

La classifica

Città di Campobasso 71 (32 gare giocate)

Notaresco 62 (32)

Pineto 52 (32)

Cynthialbalonga 52 (32)

Matese 52 (32)

Castelfidardo 49 (32)

Castelnuovo Vomano 46 (31)

Montegiorgio 45 (32)

Vastese 45 (32)

Recanatese 43 (31)

Rieti 43 (32)

Aprilia 41 (32)

Fiuggi 39 (32)

Vastogirardi 39 (32)

Tolentino 36 (32)

Real Giulianova 30 (32)

Porto Sant’Elpidio 14 (32)

Olympia 14 (32)

© RIPRODUZIONE RISERVATA