Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Rieti, la Terminillo Ultra Marathon cambia pelle: appuntamento ad Alba Adriatica tra l’11 e il 13 settembre

Rieti, la Terminillo Ultra Marathon cambia pelle: appuntamento ad Alba Adriatica tra l’11 e il 13 settembre
2 Minuti di Lettura
Lunedì 10 Agosto 2020, 12:26
RIETI - Tempo di restyling per la seconda edizione della Terminillo Ultra Marathon, la gara di ultracycling no-stop con partenza dalla spiaggia di Alba Adriatica e aperta alla partecipazione di solitari (sia self-supported che con veicolo al seguito) e di team da 2 o 4 elementi (a staffetta).

L’edizione 2020 avrà proprio come cuore pulsante la cittadina balneare abruzzese nel fine settimana di venerdì 11, sabato 12 e domenica 13 settembre attraversando Abruzzo, Marche, Umbria e Lazio, mettendo in grande evidenza le zone colpite dal sisma del 2016.

La Terminillo Ultra Marathon è pronta a regalare scenari mozzafiato alla vista dei partecipanti (che gareggiano in autosufficienza) tra mare e Appennino, con le salite impegnative del Terminillo e di Campo Imperatore, fino ad arrivare in riva all’Adriatico sulla spiaggia d’argento.

Dopo il cambio di location di partenza e di arrivo (dal Terminillo ad Alba Adriatica), altra novità di rilievo è l’istituzione del doppio percorso: quello classico per gli ultracycler di 539 chilometri e il nuovo da 226 chilometri per tutti quelli che vogliono avvicinarsi al mondo dell’ultracycling.

“Il format della manifestazione ha subito qualche leggera modifica nella scelta della location e nell’inserimento di un nuovo percorso – spiega l’organizzatore Paolo Ferri – ma non nello spirito, perché la Terminillo Ultra Marathon vuole essere ricordata come il raggiungimento di un’impresa memorabile da tutti i partecipanti con la speranza che non sia un evento sporadico ma che possa crescere sia a livello nazionale che internazionale, visto che siamo ufficialmente dentro l’Ultracycling Italian Challenge. Ringrazio per la fiducia anche il comune di Alba Adriatica che sarà attivamente presente a fianco della nostra organizzazione”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA