Kienergia corsara, Ceccarelli: «Regalato un quarto, ma bravi a restare concentrati. Per la Coppa ci giochiamo tutto nel derby»

Kienergia corsara, Ceccarelli: «Regalato un quarto, ma bravi a restare concentrati. Per la Coppa ci giochiamo tutto nel derby»
di Emanuele Laurenzi
3 Minuti di Lettura
Domenica 16 Gennaio 2022, 21:31

RIETI - «Era una vittoria fondamentale per continuare nel nostro sogno, quello di arrivare alle Final eight di Coppa Italia. Un obiettivo per il quale in estate nessuno ci avrebbe dato 1 euro e ora invece siamo lì a giocarcelo». Gabriele Ceccarelli si gode il quarto successo in fila della sua Kienergia Npc Rieti.

Il coach incassa la seconda vittoria del 2022, arrivata al termine di una gara sempre dominata seppur con qualche piccolo patema nella fase centrale. «Nei primi 2 quarti siamo andati +16 – dice il tecnico – e forse potevamo fare anche meglio. Poi però abbiamo regalato il terzo quarto. Basti pensare che avevamo subito 31 punti nei primi 20’ e poi ne abbiamo incassati 27 in 10’. E’ vero che loro hanno alzato le percentuali, ma noi li abbiamo fatti correre e fatti giocare. Alla base ci sono state un paio di scelte scellerate che li hanno fatti tornare a -13 e, a quel punto, loro si sono rimessi in partita. Il nostro errore è stato quello di non aver capito bene il ritmo di quel quarto. Siamo questo tipo di squadra: ancora non abbiamo imparato a gestire le partite, però sappiamo reagire nel momento di difficoltà dimostrando grande capacità di concentrazione».

Sugli scudi Timperi, che ha messo 25 punti decisivi nel finale, ma anche Tiberti che ha segnato con continuità mettendo 21 punti in 21’ nei quali è stato in campo prima di essere richiamato in panchina. “Hanno fatto una gara super – conferma Ceccarelli – per quanto riguarda Tiberti sul +19 avevo l’ho richiamato in panchina per una rotazione, poi ho dovuto scegliere perché non potevo tenere più insieme due lunghi come Broglia e Tiberti e l’ho sacrificato. Confermo che ha fatto una super partita, ma poi ho fatto scelta tattica anche se avrebbe meritato di finirla in campo».

Ora si guarda al recupero del derby con il Real, sfida che manderà la vincente alle Finali di Coppa. «Noi e il Real siamo padroni del nostro destino – conclude Ceccarelli – e aspettiamo di sapere quando giocheremo. Noi abbiamo proposto una data, loro ne hanno proposta un’altra. Aspettiamo senza problemi le decisioni dall’alto. La storia recente della nostra società dimostra che ci siamo sempre attenuti ai regolamenti e accettato con sportività le scelte della Fip».

© RIPRODUZIONE RISERVATA