Rieti, passa anche per Castel di Tora il progetto europeo “SuSTown interreg Mediterranean”

Mercoledì 24 Giugno 2020 di Emanuele Faraone

RIETI - Nel mirino nuovi strumenti per consentire ai borghi più belli del Mediterraneo di sviluppare politiche economiche e turistiche per il rilancio dei borghi, autentiche perle del nostro patrimonio artistico, culturale e sociale attraverso progettualità, servizi e pianificazione. Castel di Tora pronta al rilancio europeo del suo splendido borgo affacciato sulle verdi acque del lago del Turano.

Passa infatti anche per Castel di Tora il progetto europeo “SuSTown interreg Mediterranean” finanziato nell'ambito del programma Med dell’Unione europea e che domani, 25 giugno alle ore 10, vedrà il sindaco, Cesarina D'Alessandro ricevere, nell'aula consiliare del Comune, gli attori locali per un progetto tanto importante quanto ambizioso nell'ottica del rilancio e della promozione territoriale delle attrattive locali. A fare gli onori di casa anche Anci Lazio e il direttivo de "I borghi più belli d'Italia".

Un incontro promosso dall'Anci Lazio con altri prestigiosi partners appartenenti a diversi paesi dell'area mediterranea come Spagna, Slovenia, Grecia, Portogallo o Albania. In italia sono quattro i comuni interessati dal piano europeo: Città Sant'Angelo (Pe), Pescocostanzo (Aq), Subiaco (Rm) e, appunto, Castel di Tora. “La volontà è quella di impostare una metodologia che possa essere di supporto alle pubbliche amministrazioni dei piccoli centri del Mediterraneo a vocazione turistica, borghi in particolare – spiega il sindaco Cesarina D’Alessandro -  per creare gli strumenti e le strategie mirate a prevenire il declino dei flussi turistici dando un valido contributo in termini di sostenibilità”. Tra i promotori del progetto, oltre l’Anci Lazio, la Fondazione Musol (Spagna), l’Agenzia Sviluppo di Kranj (Slovenia), l’Associazione Make it Better (Portogallo), Sviluppo dei Comuni di Salonicco Est (Grecia) e altre.

«Aumentare la vocazione turistica locale – ha ribadito il sindaco D’Alessandro – generando così nuove opportunità e benefici economici per tutti gli operatori del settore attraverso nuove politiche turistiche». Quello di domani sarà il primo incontro ufficiale con tutti gli attori del territorio (un solo rappresentante per ogni associazione nel rispetto delle norme anticontagio) in attesa dei nuovi incontri per il decollo dei borghi italiani. Le bellezze di Castel di Tora avevano portato il piccolo centro reatino all’interno di un contest promosso dal portale specializzato in turismo, “Visit Lazio”, in una competizione online con altri borghi laziali a riprova dell’impareggiabile bellezza della perla del Turano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA