Riet, 160 tenenti dei carabinieri si addestrano al comando di Rieti e alla Scuola forestale di Cittaducale

Carabinieri
2 Minuti di Lettura
Martedì 30 Novembre 2021, 12:49

RIETI - Il Comando Provinciale di Rieti in questi giorni ospita i sottotenenti del 5° corso del Ruolo Straordinario. Presso la caserma dei Carabinieri del capoluogo i 53 Ufficiali stanno svolgendo una delle tre tranche informativo-addestrative di un corso della durata complessiva di sei settimane, prima di essere destinati ai nuovi reparti.

I concorsi, riservati ai Luogotenenti, organizzati a partire dal 2017 dal Ministero della Difesa per l’immissione nel ruolo di complessivi 800 ufficiali, sono stati indetti per garantire il mantenimento degli organici ed il ripianamento degli incarichi vacanti riservati ad Ufficiali inferiori nell’ambito delle organizzazioni Addestrativa, Territoriale, Mobile, Speciale e per la Tutela Forestale Ambientale e Agroalimentare.

I corsi hanno consentito così all’Arma da un lato di fornire un’opportunità professionale ai Marescialli con grado apicale (Luogotenenti appunto) che possono così coronare anni di sacrifici e duro lavoro al Comando di Stazioni Carabinieri (incarico che per il concorso in oggetto garantisce un punteggio privilegiato) con una bella soddisfazione e, dall’altro trasfondere alle nuove generazioni in uniforme, evitando che vada dispersa, l’esperienza accumulata negli anni dai colleghi più anziani, vere e proprie eccellenze nel ruolo.

E’ proprio presso il Comando Provinciale di Rieti e la Scuola Forestale di Cittaducale che gli Ufficiali neo promossi effettuano una fase importantissima del loro ciclo addestrativo. Presso il poligono di tiro del Comando Provinciale infatti i frequentatori, grazie agli istruttori e la supervisione del Capitano Tiziano Testarmata Vice Comandante della Scuola Carabinieri di Perfezionamento al Tiro di Roma, affinano le tecniche di tiro operativo, mentre presso la Scuola Forestale di Cittaducale, con gli istruttori della II^ Brigata Mobile di Livorno, perfezionano tecniche di intervento.

Il loro corso prevede anche un periodo presso la Scuola Brigadieri di Velletri, ove ha sede l’Istituto Superiore Tecniche Investigative e dove vengono approfonditi aspetti procedurali riferiti alle operazioni da svolgere sulla scena del crimine, nonché un periodo presso la Scuola Ufficiali di Roma ove gli Ufficiali seguono veri e propri seminari di natura giuridica, militare e professionale.

Terminato il ciclo, i nuovi Tenenti saranno destinati ai reparti per affrontare, con la stessa determinazione ma con un nuovo prestigioso grado, maggiori responsabilità e l’ennesima avventura professionale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA