Rieti, a Cantalupo la rassegna
cinematografica "Parliamo di donne -
Le donne e il lavoro"

Giovedì 12 Luglio 2018 di Samuele Annibaldi
Luca Verdone
RIETI - "Parliamo di donne - le donne e il lavoro". E' questo il titolo e il tema della seconda rassegna cinematografica dedicata al Pianeta donna in programma a Cantalpo l'ultima settimana di luglio e la prima di agosto. Domani 13 luglio la conferenza stampa di presentazione. Dopo il successo riscosso dalla prima edizione della Rassegna Cinematografica “Parliamo di donne”, quest’anno, grazie anche al contributo della Regione Lazio e della Fondazione Varrone, nonché di molti commercianti e di diverse realtà del territorio, a Cantalupo in Sabina, ci saranno due fine settimana dedicati ai film.

LE DATE
Quest’anno la Rassegna si occuperà di un tema attualissimo, il lavoro: “Parliamo di donne. Le donne e il lavoro”. Il venerdì, sabato e domenica del 27, 28 29 luglio e del 3, 4 e 5 agosto, saranno proiettate sei pellicole, tutte italiane, tranne una, statunitense, nello stesso luogo della prima edizione, l’anfiteatro presso il convento dei carmelitani scalzi di San Biagio. Le pellicole trattano soprattutto le difficoltà che oggi attraversano i giovani e in particolare le donne. Il lancio ufficiale della Rassegna Cinematografica avverrà il 13 luglio con una conferenza stampa.

IL PROGRAMMA E LA FORMULA
Anche quest’anno la Rassegna sarà organizzata con un dibattito finale tra l’ospite appartenente al mondo dello spettacolo, il direttore artistico Luca Verdone e il pubblico, e ogni proiezione verrà preceduta da un apericena.
La novità consiste nell’aver previsto anche una nuova formula per richiamare il pubblico: si offrono soggiorni di uno, due o tre giorni, comprensivi di ospitalità in ostello, gite turistico-culturali nei dintorni, oltre alla visione del film. Un nuovo modo per abbinare cultura e turismo e far conoscere la Sabina, i suoi monumenti, i suoi paesaggi, soffermandosi a gustare i prodotti tipici e a fare acquisti presso i negozi di Cantalupo, molti dei quali offriranno degli sconti. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Mattia 15 anni e un sogno Diventare arbitro di calcio

di Mimmo Ferretti