Curci-Italdiesel, si tratta a oltranza
la "recompra" del Rieti. «Stiamo
lavorando, c'è volontà di chiudere».
Coppola (Aic): «Stop allo sciopero?
No, per ora...»

Lunedì 18 Novembre 2019 di Marco Ferroni

RIETI - «Stiamo lavorando c'è l'intenzione di trovare un accordo, ma al momento non abbiamo ancora la quadra. I tempi? Non dipendono da me». Così Riccardo Curci all'uscita dall'incontro tenutosi oggi, lunedì 18 novembre, presso lo studio legale dell'avvocato Antonio Schillirò che in questa fase sta curando la "recompra" del Fc Rieti, al quale ha partecipato anche Salvatore Soviero e Giuseppe Troise in rappresentanza dell'Italdiesel srl.

ORE DECISIVE
Il motivo del contendere, neanche a dirlo, sono i mila (e mila) euro che "ballano" tra richiesta e offerta, con Curci pronto a tornare in sella e Italdiesel altrettanto disposta a fare un passo indietro. Ma di tempo a disposizione non ce n'è molto: 24 massimo 48 ore, poi bisognerà trovare una soluzione perché nel frattempo la squadra prosegue nello sciopero, come conferma Danilo Coppola dell'Aic: «Prima di interrompere lo sciopero - dice - vogliamo sapere cosa sta a accadendo. Abbiamo tutte le intenzioni per tornare alla normalità, non prima però di sviluppi concreti». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA