Rieti, Selci-Simone Scaricamazza, si separano le strade: «Nuovi stimoli, punto ad allenare squadra di categoria superiore»

Domenica 21 Giugno 2020 di Renato Leti
Simone Scaricamazza

RIETI – Dopo due stagioni si dividono le strade tra la Asd Selci ed il tecnico Simone Scaricamazza che ha guidato con buoni risultati la formazione sabina nel campionato di Seconda categoria. Si tratta del secondo avvicendamento avvenuto in questi giorni nella società del presidente Federico Tessicini dopo il passaggio alla Sorianese del direttore sportivo Tiziano Fioravanti.

Simone Scaricamazza, centrocampista nato il 12 ottobre 1981, ha iniziato la propria carriera nel settore giovanile del Monterotondo Scalo sotto la guida di Antonino Enea giocando poi nella formazione Berretti ed in prima squadra. Dopo le esperienze maturate al Teramo ed al Guidonia, ha disputato in Eccellenza e Promozione diversi campionati con il Sabinia, Il Torri, la Pro Calcio Sabina ed in Prima categoria con il Cantalupo e la Castelnuovese. Nel 2011 è stato chiamato dal presidente Enzo De Santis nella formazione della Valle del Tevere con la quale da giocatore ha percorso l’intero cammino della squadra biancoblu fino all’Eccellenza ed allenando successivamente le formazioni Allievi e Juniores della stessa società. Nelle ultime due stagioni ha guidato il Selci.

I motivi per cui ha lasciato l’Asd Selci?
«Ho ricevuto la proposta di allenare una formazione di categoria superiore ed ho accettata. Penso che queste aspirazioni siano alla base del pensiero di ogni tecnico sia per mettersi alla prova in realtà diverse, sia per cercare stimoli nuovi e puntare a risultati di maggior prestigio. Arriva prima o poi il momento di cambiare aria pur mantenendo immutati i rapporti di amicizia con dirigenti, giocatori e tifosi. E’ un po’ la voglia di crescere, insomma, che c’è dentro di noi: migliorare e migliorarsi».

L’esperienza maturata a Selci è stata comunque importante?
«Senza ombra di dubbio. Lavorare insieme al presidente Federico Tessicini ed al direttore sportivo Tiziano Fioravanti è stato gratificante ed erano alla nostra portata anche risultati migliori in fatto di punteggi. L’interruzione del campionato a causa del Covid19 ha scombussolato i piani di tutti ma sono convinto che si ripartirà al momento opportuno con lo stesso entusiasmo di prima, forse ancora maggiore».

Si riparte quindi con un’altra società sabina?
«Sì, in settimana definiremo gli ultimi particolari e potremo annunciare il nostro programma, sicuramente ambizioso».

© RIPRODUZIONE RISERVATA