Il Perseo replica alle critiche
del Rieti: «Siamo ente privato,
solo polemiche stucchevoli»

Il Perseo replica alle critiche del Rieti: «Siamo ente privato, solo polemiche stucchevoli»
di Christian Diociaiuti
2 Minuti di Lettura
Venerdì 4 Agosto 2017, 11:59

RIETI – Non si spegne la polemica legata alla manifestazione “Vieni a Giocare con noi” in programma il 26 agosto e per la quale il presidente del Rieti, Riccardo Curci, si era detto sorpreso di non esser stato invitato. Una lunga nota della Direzione del Perseo, a firma di Claudio Cecchetelli, replica al Rieti.

LA NOTA DI PERSEO
In riferimento al comunicato stampa diramato dalla società F.C Rieti nella giornata di ieri, con oggetto la mancata partecipazione all’evento denominato “Vieni a Giocare con Noi” in programma per il 26 agosto 2017, la direzione del Centro Commerciale Perseo, promotrice della manifestazione, dichiara quanto segue: «Il nostro principale obiettivo in tale manifestazione è la promozione della pratica sportiva e del gioco tra i bambini della nostra città. Per questo motivo abbiamo scelto di invitare tre stelle nei rispettivi sport, che si sono messe in luce in questi anni dando lustro alla nostra città: Federico Dionisi, che ha calcato palcoscenici anche importanti nel mondo del calcio, Sebastiano Bianchetti, protagonista ai recenti Europei U23 di Atletica, e Picchio Feliciangeli una vera e propria icona della pallacanestro a Rieti. E’ un evento promozionale del nostro centro commerciale. Il Perseo è un ente privato, da sempre al fianco dello sport cittadino, Football Club Rieti compreso, pertanto,  siamo piuttosto sorpresi di questa presa di posizione netta nei confronti di un evento che aveva altre finalità. “Vieni a Giocare con Noi” non vuole certamente promuovere questa o quella realtà sportiva, ma semplicemente far giocare i bambini di tutte le età che confrontandosi con campioni di calibro nazionale,  possono passare un pomeriggio all’insegna del gioco e del divertimento. Si è scelto inoltre il 26 agosto per motivi di disponibilità degli ospiti e poiché tale data coincideva con il weekend di “Rieti cuore Piccante” abbiamo chiesto all’organizzazione di integrare la manifestazione nel programma dell’ evento di punta dell’estate reatina. Siamo comunque apertissimi a chiunque voglia partecipare e dare il proprio contributo, un po’ come fatto dalla società Real Rieti e dal suo presidente Roberto Pietropaoli che, senza stucchevoli quanto inutili polemiche sugli organi di stampa, ha preferito contattarci assicurandoci la presenza di alcuni giocatori di punta del suo organico come Douglas Nicolodi. Ricordiamo inoltre che siamo partner del Football Club Rieti, e intendiamo esserlo sia che giochi in serie D, sia nel caso di Lega Pro, ritenendola una delle realtà principali del nostro territorio; i nostri sforzi non devono certamente essere ripagati però con tali dichiarazioni, che gettano sicuramente ombre sull’operato di chi, in questa città, prova ad organizzare eventi e creare movimento». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA