Il Rieti pronto per la sfida che vale una stagione contro il Foligno. Boccolini: «Determinati a dare il massimo»

Gabriele Canestrelli durante la gara d'andata
di Marco Ferroni
2 Minuti di Lettura
Sabato 21 Maggio 2022, 18:37

RIETI - Il giorno della verità. La sfida che vale una stagione. Domani, 22 maggio, allo Scopigno (ore 16) il Rieti affronta il Foligno nel playout avendo il fattore campo e due risultati su tre a favore. Agli amarantocelesti basterà il pari al 120' per garantirsi la permanenza in serie D, visto che il team di Boccolini vanta gli scontri diretti favorevoli (2-1 all'andata e 2-2 al ritorno) con gli umbri.

Il tecnico

«Ci giochiamo tutto in un’ora e mezza, al massimo due - afferma il tecnico del Rieti Alessandro Boccolini - La squadra ha lavorato per tutta la settimana con la testa giusta e la determinazione di chi vuole ottenere il massimo, al di là di tutte le problematiche che ci sono state durante la stagione. Il Foligno è un avversario temibile, domenica ha battuto l’Unipomezia e questo basta per farci alzare le antenne ed evitare cali di tensione. In questo momento, per tutti, conta solo vincere e pensare al presente. Poi da domenica sera ognuno ragionerà su quello che potrà essere, ma una piazza come Rieti merita di restare perlomeno in serie D».


Così in campo
Rieti (4-2-3-1): Marenco; Tiraferri, De Martino, Cerroni, Benhalima; Canestrelli, Falilò; Vari, Attili, Tortolano; Coulibaly. All. Boccolini.
Foligno (4-4-2): Falzano; Dell’Orso, Chiavazzo, Rossi, Caruso; Tall, Orlandi, Valentini, Oliva; Bevilacqua, Ciganda. All. Tizzoni.
Arbitro: Gandino di Alessandria (Aletta-Caputo).

© RIPRODUZIONE RISERVATA