Il Rieti di Curci tra il ritorno di fiamma di Nuccilli e la new entry Piraino: entro 72 ore la scelta

Martedì 28 Luglio 2020 di Marco Ferroni

RIETI - Nel futuro societario del Rieti, riprende quota l’ipotesi-Nuccilli. Nelle ultime ore, infatti, l'imprenditore romano, inviso al consigliere comunale Roberto Donati che non ne gradirebbe la presenza visti i suoi precedenti poco confortanti a capo di altri club, avrebbe trovato un accordo di massima con Curci ed il suo legale Schilirò, grazie soprattutto alla presenza dietro le quinte, di alcuni imprenditori impegnati nel settore della grande distribuzione alimentare che avrebbero le potenzialità per mettere sul piatto già al primo colpo i 200mila euro richiesti dal legale della proprietà, per poter avviare le trattative e garantire a Curci di non incappare nell'ennesimo flop.

Decisive le prossime 48/72 ore: dovesse saltare l’accordo, l’alternativa sarebbe già pronta e risponderebbe al nome di Danele Piraino, 58 anni, imprenditore siciliano che nel 2016 è stato il presidente della Torres, ma oggi di nuovo propenso a tornare nel calcio: sfruttando le sue aziende di autonoleggio in terra di Sardegna, Piraino rappresenterebbe uno di quei sponsor “forti” che potrebbero sostenere l’operato di Curci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA