Rieti, caccia di selezione al cinghiale in partenza

Sabato 27 Giugno 2020 di Samuele Annibaldi
RIETI- Partirà nei prossimi giorni la caccia di selezione ai cinghiali tra Montopoli e Poggio Mirteto. Ad annunciarlo il sindaco mirtense Giancarlo Micarelli il quale ricorda che il provvedimento di autorizzare la caccia di selezione degli ungulati si è reso necessario “a seguito della numerosa presenza di cinghiali nel territorio periurbano e di campagna – ha spiegato Micarelli- il fenomeno desta notevole preoccupazione tra la cittadinanza e pericolo per l'incolumità e sanità pubblica, oltre che danni alle coltivazioni”.

Il comunicato del sindaco
“ Nei prossimi giorni – dice Giancarlo Micarelli- prendere avvio la caccia di selezione, per contrastare tale fenomeno nel territorio di Poggio Mirteto e Montopoli. Dopo aver ottenuto le previste autorizzazioni dagli organi competenti, l'Atc Rieti 1 ha predisposto le operazioni di abbattimento. Possono partecipare solo i selecontrollori, appositamente formati e in regola con la documentazione richiesta. Si raccomanda una fattiva collaborazione da parte di Tutti, assumendo comportamenti di massima cautela nel rispetto del disciplinare”.
 
Un provvedimento che divide
E’ diverso tempo, in realtà, che vengono segnalati, fotografati e avvistati cinghiali e famigliole coi cuccioli in branchi anche a ridosso di case private e dell’abitato mirtense e di Montopoli. Da Fuori Dazio e via Ferruti fino alla zona della Macchiarella. Ora è stato varato il provvedimento, che però già divide con la discussione subito rimbalzata sui social, tra la popolazione che vede la caccia di selezione come unico metodo per contrastare un fenomeno divenuto ormai pericoloso e in continua espansione, e chi invece avrebbe preferito una campagna di sterilizzazione preventiva senza dover ricorrere all’abbattimento selettivo. © RIPRODUZIONE RISERVATA